Da Parigi CdG a Delhi: 14 scali di Adp Group hanno la certificazione sanitaria di Aci

Da Parigi CdG a Delhi: 14 scali di Adp Group hanno la certificazione sanitaria di Aci
23 Novembre 08:13 2020 Stampa questo articolo

Il sistema sanitario e le procedure anti-contagio messe in campo dagli aeroporti parigini per combattere il Covid-19 hanno ottenuto la certificazione dall’Airport Council International (Aci), l’associazione che riunisce la maggior parte degli aeroporti del mondo. In particolare, secondo quanto riportano i media d’oltralpe, il Gruppo Adp (Aéroports de Paris) ha ricevuto un tale attestato per quattordici aeroporti appartenenti alla sua rete, tra cui i due principali della capitale francese: Charles De Gaulle e Orly.

«La metà degli aeroporti della nostra rete è già stata certificata dal punto di vista sanitario, il che attesta la rilevanza e l’efficacia delle misure messe in atto nei nostri terminal. Questa è una condizione essenziale per ripristinare la fiducia e ritrovare il desiderio di viaggiare», ha detto il ceo di Adp, Augustin de Romanet.

Oltre ai due scali parigini, la certificazione sanitaria è arrivata anche per altri dodici aeroporti di Adp: Antananarivo (Madagascar), Ankara e Gazipacça (Turchia), Conakry (Guinea), Medina (Arabia Saudita), Port Louis (Mauritius), Enfidha e Monastir (Tunisia), Delhi e Hyderabad (India), Skopje (Macedonia del Nord) e Zagabria (Croazia). Anche altri otto aeroporti, tra cui Santiago del Cile, Antalya e Amman, sono in attesa di certificazione.

Ad oggi, sono in totale 36 gli aeroporti nel mondo hanno già ottenuto la certificazione, mentre 271 hanno espresso interesse per il programma Aci

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli