Da Medjugorje al Messico: tutti i pellegrinaggi Rusconi Viaggi

Da Medjugorje al Messico: tutti i pellegrinaggi Rusconi Viaggi
14 maggio 11:59 2019 Stampa questo articolo

Rusconi Viaggi, tour operator specializzato in turismo religioso, presenta le mete che vanno ad arricchire la programmazione 2019. Prima di tutto, c’è l’inserimento in catalogo dei pellegrinaggi a Medjugorje, dopo l’autorizzazione concessa da Papa Francesco che d’ora in poi consente viaggi ufficialmente organizzati da diocesi e parrocchie.

Proposta dal 1983, la città bosniaca è inserita nella programmazione con voli speciali dagli aeroporti di Malpensa e Orio al Serio per Mostar. In affiancamento alla programmazione classica su Medjugorje, su Lourdes, Terra Santa, Giordania, Fatima e Polonia, proseguono i pellegrinaggi ai santuari di La Salette e Notre Dame du Laus, Santuario di Collevalenza, San Giovanni Rotondo, Roma, Libano e Armenia.

«Anche quest’anno abbiamo voluto inserire alcune novità per espandere l’offerta verso i nostri clienti, concentrandoci come è nella nostra natura sui tour a carattere religioso curati nei minimi dettagli, con accompagnatore parlante italiano e quote tutto incluso. Le partenze sono possibili durante tutto l’anno, unica eccezione il Messico, per il quale è previsto un’unico pellegrinaggio nel periodo di Ognissanti e dei giorni dei morti. Tra i tour culturali, invece, le novità riguardano l’Europa centrale, dove proponiamo tre nuove formule di viaggio: Praga d’autore, weekend a Budapest e Capitali Mitteleuropee», spiega Sara Rusconi, responsabile reparto pellegrinaggi e gruppi.

Inserita per la prima volta in catalogo è l’Albania, raggiungibile da Malpensa, luogo dal ricchissimo patrimonio storico e dalla lunga tradizione di pacifica convivenza e collaborazione tra le diverse comunità religiose. Fiore all’occhiello delle novità Rusconi Viaggi è il pellegrinaggio di 11 giorni in Messico, per la visita della Basilica di Nostra Signora di Guadalupe, il santuario mariano più visitato al mondo.

Altre novità riguardano le proposte di viaggio nella nuova formula di 6 giorni che prevedono tour alla scoperta delle bellezze della Giordania biblica, l’itinerario multietnico delle Repubbliche Baltiche e il tour di San Giovanni Rotondo con visita a Matera, Capitale europea della Cultura 2019.

Ma i veri trend dell’anno si confermano Israele e Terra Santa, come afferma Sara Rusconi: «La grande richiesta è aumentata anche in relazione all’introduzione di nuove rotte da parte delle compagnie aeree low cost. Per questo motivo abbiamo affiancato alla nostra programmazione verso queste mete anche nuove formule di durata più breve, impreziosite da un’escursione nel deserto, meta molto amata dai nostri clienti, e dalle visite di Qumran, dove furono rivenuti i Rotoli del Mar Morto, e di Masada, inespugnabile fortezza costruita da Erode il Grande. Con possibilità di bagnarsi nelle acque salate del Mar Morto e di partecipare ad una suggestiva messa nel deserto. In questi pellegrinaggi è prevista sempre la presenza del sacerdote e di una guida locale particolarmente preparata, due figure in grado di rendere ancora più intensa ed indimenticabile l’esperienza di fede vissuta dai nostri clienti».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore