Da Effatà a Musement: la prima volta al “rendez vous”

by Cristina Melis | 18 maggio 2016 12:37

In occasione del Roadshow Francia è stata presentata un’analisi approfondita del mercato italiano, da cui risulta tra l’altro che la Francia è la prima destinazione straniera per gli italiani, mentre l’Italia è la seconda destinazione straniera per i francesi e il quinto mercato turistico per la Francia.

Sono circa 290 i tour operator italiani che programmano almeno una destinazione francese. Tra i principali t.o. per i viaggi individuali ci sono Olympia, Alpitour, Caldana Utat, Caldana International, Albatravel, Seven Days, Abaco Viaggi e San Marino Viaggi e Vacanze; mentre per i gruppi l’analisi cita Boscolo, Mamberto, Il Girasole, A Prova di Sogno, King Holidays, Caravantours, Malatesta.

Tra i 34 operatori che hanno partecipato all’ultimo Rendenz vous en France, che si è tenuto recentemente a Montpellier, questi erano presenti quasi tutti, tra cui alcuni che partecipavano alla fiera per la prima volta, e che l’hanno considerata un’esperienza molto positiva. Come per esempio Paolo Pellegrino di Effatà Tour, t.o. di Cantalupa (Torino), e Andrea Belardinelli di King Holidays, per i quali «la manifestazione è ben strutturata e ben organizzata, molto utile perché non è dispersiva, concentrando in un unico luogo praticamente tutta l’offerta francese, e perché consente di avere un contatto diretto con i fornitori e anche con le realtà locali».

In Francia King Holidays propone soprattutto tour in Bretagna e Normandia, oltre naturalmente ai soggiorni a Parigi, che tra l’altro è in genere punto di partenza e di arrivo dei tour. E se Parigi negli ultimi tempi ha subito una qualche contrazione, «la gente continua a fare i tour, magari anche in abbinamento ad altre destinazioni europee, come per esempio l’Inghilterra», sottolinea Balardinelli.

Effetà è invece specializzato nell’organizzazione di viaggi di nicchia a carattere culturale, spesso incentrati su temi specifici, come arte, spiritualità cristiana, medioevo, che per esempio per maggio ha organizzato un viaggio nel sud della Francia sulle orme dei Catari, tra fortezze e castelli: i seguaci del catarismo, religione cristiana dissidente, che confutava i dogmi e l’autorità della chiesa cattolica, si erano concentrati soprattutto nella Linguadoca, tra Tolosa, Carcassonne, Albi, Agen, Beziers (contro di loro papa Innocenzo III intraprese una repressione spietata che si concluse con la loro sconfitta  e con il trattato di Meaux del 1229). E in autunno ha in programma un itinerario in Costa Azzurra incentrato sull’esperienza artistica e spirituale di grandi pittori del Novecento come Picasso, Chagall, Matisse.

Partecipava per la prima volta al Rendez vous en France anche Claudio Bellinzona di Musement, piattaforma B2C/B2B di distribuzione globale per tour e attività varie, un progetto nato nel 2012 e lanciato ufficialmente nel 2014, che ultimamente ha inaugurato anche una sezione PTA (Professional Travel Agents) riservata a operatori e agenzie di viaggi. Attualmente l’offerta supera i 6mila prodotti distribuiti in tutto il mondo – la piattaforma è in sette lingue, tutte le europee più il russo – tra musei, parchi di divertimento, visite guidate, tour hop and off, escursioni, spettacoli, concerti, eventi sportivi (sono per esempio fornitori ufficiali del giro d’Italia, e propongono anche pacchetti per gli Europei di calcio in giugno, che si svolgeranno per l’appunto in varie città francesi, con la finale a Parigi). «È un settore che sta crescendo moltissimo, e che offre possibilità di ulteriore espansione, come dimostra il fatto che dopo l’ufficio di Milano – la nostra sede – abbiamo già aperto un secondo ufficio a Barcellona, e ne stiamo per aprire uno a Parigi», conclude Bellinzona.

atout-france.fr

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/da-effata-a-musement-la-prima-volta-al-rendez-vous/