Crociere, le regole zona per zona

Crociere, le regole zona per zona
22 Gennaio 12:54 2021 Stampa questo articolo

Le crociere stanno ripartendo, come consentito dall’articolo 10 del dpcm del 14 gennaio. E lo fanno nel rispetto delle linee guida validate dal comitato tecnico scientifico (quelle che hanno permesso la ripresa delle operazioni ad agosto 2020), come indicato dal decreto stesso.

Quello che in questi giorni non è stato chiaro è come si riparte, viste le restrizioni agli spostamenti tra regioni e visto che le regioni italiane sono oggi classificate come rosse, arancioni o gialle, in base all’indice Rt di contagio da Covid-19. Il che comporta limitazioni differenti area per area.

In assenza di un chiarimento sulle modalità operative da parte del governo e dei ministeri di competenza, le compagnie (nello specifico Msc Crociere per la ripartenza del 24 gennaio) sono comunque chiamate a fornire indicazioni ai passeggeri e alle agenzie di viaggi per quanto riguarda gli spostamenti, gli imbarchi, le prenotazioni, le escursioni. Ecco, dunque, come ripartiranno.

SPOSTAMENTI E ZONE. Al momento, l’imbarco non è autorizzato per i passeggeri provenienti dalle regioni in fascia rossa. È invece consentito l’imbarco per chi proviene dalle regioni arancioni e gialle. I passeggeri potranno anche spostarsi da una regione all’altra per raggiungere il porto di imbarco, sia che vivano in zone arancioni che in zone gialle (chi arriva dalla Toscana potrà, per esempio, raggiungere il Lazio o la Liguria, entrambe arancioni, per imbarcarsi a Civitavecchia o a Genova).

Dovranno raggiungere il terminal muniti del biglietto di crociera e del modulo di autocertificazione emesso dal ministero dell’Interno debitamente compilato e firmato, indicandovi il motivo del transito, ovvero il raggiungimento del porto di imbarco per partire in crociera.

Sta accadendo in sostanza quanto si era già verificato a novembre scorso, proprio in virtù dei colori attribuiti alle regioni, con il divieto per le zone rosse e l’ok per gialle e arancioni; in quel caso però il governo aveva dato comunicazione sugli imbarchi.

ESCURSIONI. Per i passeggeri che saliranno a bordo, le escursioni a terra saranno possibili sia nelle zone gialle che nelle regioni arancioni. Ovviamente si tratta delle escursioni protette organizzate esclusivamente dalla compagnia; restano vietate le escursioni libere, come da agosto a questa parte, e come il dpcm ha ribadito.

Le crociere (con annesse escursioni) hanno avuto il via libera grazie ai rigorosi protocolli di sicurezza applicati, che prevendono innanzitutto lo screening di passeggeri ed equipaggio prima dell’imbarco tramite tampone Covid-19 antigene, igienizzazione di tutti i bagagli a mano e da stiva, misure igienico-sanitarie e di pulizia rafforzate in tutta la nave, distanziamento sociale a bordo, misurazione della temperatura prima dei pasti nelle aree comuni, uso di mascherine nelle aree pubbliche fornite quotidianamente dalla compagnia, sistemi contactless per le operazioni e per il tracciamento anonimo dei contatti di prossimità.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli