Crociere, sulla rotta delle navi che inseguono il sole

Crociere, sulla rotta delle navi che inseguono il sole
06 Novembre 07:00 2019 Stampa questo articolo

L’appeal del Mediterraneo è fuori discussione, ma anche per navi e crocieristi è tempo di svernare. E così l’offerta stagionale si distribuisce su destinazioni dove andare sul sicuro, se si ha voglia di ritrovare sole, mare e il caldo appena lasciato.

La prua di Norwegian Encore – la nuova ammiraglia di Ncl fresca di varo, a crociera inaugurale da Brema a Southampton appena conclusa – è già diretta negli Stati Uniti, dove debutterà a Miami il 17 novembre con crociere di sette giorni nei Caraibi orientali, tra Porto Rico, Isole Vergini e Isole Vergini Britanniche. La nuova nata di Norwegian Cruise Line, con 169mila tonnellate di stazza lorda e la capacità di ospitare circa 4mila passeggeri, oltre a raggiungere alcune tra le più belle destinazioni del Mar dei Caraibi, fa dell’acqua un elemento preponderante anche per l’intrattenimento a bordo, tra il parco acquatico che raggiunge i 50 metri sopra il livello del mare, gli scivoli laterali con spinta al contrario Ocean Loops, il laser game ispirato alla città sommersa di Atlantide.

Se i Caraibi sono particolarmente ambiti man mano che si va verso il nostro inverno, l’area continua a essere la prima a livello mondiale anche considerando l’intero anno. Il 2019, stando agli ultimi dati presentati all’Italian Cruise Day, si chiuderà con il porto di Miami che supera per la prima volta i 5,5 milioni di passeggeri movimentati, con un incremento del 5,3% rispetto al 2018 e addirittura del 36% se si confronta il dato di 10 anni fa, nel 2009.

Punta dritta al caldo – ma a migliaia di chilometri di distanza – anche Costa Diadema, la nave di Costa Crociere che ha appena lasciato il Mediterraneo, dopo aver ospitato a bordo la finalissima del torneo internazionale di beach volley organizzato ogni anno da Skyteam e dedicato agli agenti di viaggi. La nave, partita da Savona il 2 novembre, è infatti diretta a Dubai – dopo una crociera di 21 giorni con scali a Civitavecchia, Palermo, Atene, Heraklion, Haifa, Aqaba, Salalah, Muscat, Fujiarah Khor Fakkan, Abu Dhabi – dove si posizionerà dal 22 novembre per crociere invernali di sette giorni nell’area fino a metà marzo 2020.

Ritorna il mare d’inverno nel Golfo Persico anche per Royal Caribbean International, che da dicembre a marzo programma crociere a bordo di Jewel of the Seas. Anche questa volta porto di partenza è Dubai – uno dei sette territori che compongono gli Emirati Arabi Uniti – destinazione che oltre al mare offre un inverno caldo tra storia, cultura, avventura, shopping di lusso e divertimento. Tra le altre perle dell’area, la capitale Abu Dhabi, tappa della maggior parte degli itinerari, che mescola modernità, lusso e tradizioni millenarie, dove visitare antiche meraviglie come il palazzo di Qasr al-Hosn, simbolo della città.

Rccl nelle sue crociere propone anche la tappa a Sir Bani Yas, isola deserta a 250 km a sud ovest di Abu Dhabi, che ospita migliaia di animali in libertà e paesaggi desertici. È la più grande isola naturale degli Emirati Arabi. Tra le destinazioni c’è anche Muscat, capitale dell’Oman, che oltre al mare regala labirinti colorati e vivaci di negozi e botteghe artigiane, circondati da spezie, ceramiche e gioielli. A poche ore di volo dall’Italia, la destinazione garantisce una parentesi estiva nella stagione fredda.

C’è anche Msc Crociere nell’autunno/inverno emiratino, con Msc Bellissima in partenza il 13 novembre da Genova alla volta del Golfo e Msc Lirica che il 21 novembre salperà da Venezia verso la “città dei grattacieli”. Ma il focus mare d’inverno della compagnia di Aponte è oltreoceano, nel Mar dei Caraibi. Qui infatti Msc, oltre a due navi posizionate tutto l’anno – Msc Seaside e Msc Armonia – per la stagione autunno/inverno impiega altre tre unità della flotta: Msc Preziosa alle Antille francesi, Msc Divina e Msc Meraviglia. Proprio quest’ultima sarà la prima nave a raggiungere, a metà novembre, l’isola privata alle Bahamas Ocean Cay Msc Marine Reserve, che accoglierà i suoi primi crocieristi. L’isola diventerà tappa degli itinerari delle altre unità posizionate ai Caraibi.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli