Crociere, le isole private primo tassello della ripartenza

20 Luglio 11:05 2020 Stampa questo articolo

Per le compagnie di crociera, le destinazioni private giocheranno un ruolo chiave nella fase iniziale della ripartenza, con i primi itinerari che lasceranno i porti statunitensi.

C’è la possibilità che le partenze in prima battuta prevedano scali solo in queste destinazioni, dove poter applicare tutti i protocolli a tutela della salute e le misure di sicurezza. E dove soprattutto non ci sarebbero contatti diretti con le popolazioni locali una volta a terra, come sottolinea il giornale Usa Travel Weekly. Ecco le principali destinazioni private delle compagnie di crociera che potrebbero essere raggiunte dagli Stati Uniti.

MSC CROCIERE. Aperta a dicembre 2019, Ocean Cay Msc Marine Reserve è l’isola privata di Msc Crociere alle Bahamas. Ex sito industriale, in quattro anni è stata trasformata in paradiso tropicale e in area per il ripristino e la conservazione dei coralli. Spicca l’iconico faro che offre di notte spettacoli di luce. Gli ospiti possono kayak, paddleboard, snorkeling, beach volley, massaggi in una cabana sulla spiaggia. Ci sono 10 bar sull’isola e chioschi vicino a ogni spiaggia. Gli ospiti dell’Msc Yacht Club hanno spiaggia e ristorante privati.

NCL. La destinazione privata delle Bahamas della Norwegian Cruise Line, Great Stirrup Cay, viene utilizzata anche dai brand Oceania Cruises e Regent Seven Seas. L’isola offre ampie spiagge, cabine, una zipline, un’area esclusiva stile resort con laguna e spiaggia privata, suite, una spa, 11 diverse opzioni di ristorazione. Nel 2017 Ncl ha aperto anche un’altra destinazione privata in Belize, Harvest Caye, tappa degli itinerari caraibici di Oceania Cruises e Regent Seven Seas. L’isola riprende il design locale con costruzioni in mogano e offre mare, piscina, percorsi avventura, zipline e tour sulla terraferma, che dista 15 minuti in barca, verso le rovine Maya e alla scoperta di flora e fauna locali nella foresta pluviale.

ROYAL CARIBBEAN. Perfect Day at CocoCay è l’isola bahamiana di Royal Caribbean International. Quando ha debuttato, aveva il parco acquatico con lo scivolo più alto del Nord America e il maggior numero di scivoli di qualsiasi parco acquatico nei Caraibi; tra i plus, un giro in mongolfiera che offre il punto panoramico più alto delle Bahamas e la più grande piscina con onde dei Caraibi. Il Coco Beach Club ha le prime cabine galleggianti alle Bahamas. Gli ospiti potranno trascorrere la giornata in spiaggia e anche dedicarsi agli sport acquatici. Labadee, altra destinazione privata di Royal Caribbean International, questa volta sulla costa settentrionale montuosa di Haiti, è una penisola boscosa di 260 acri. È raggiunta anche da Celebrity Cruises. Divisa in cinque aree, offre zipline e scivoli d’acqua immersi nella vegetazione tropicale. Gli ospiti possono sperimentare la cultura haitiana durante escursioni incentrate su arti e mestieri haitiani, cucina, musica e storia.

DISNEY CRUISE LINE. Castaway Cay, l’isola privata delle Bahamas di Disney Cruise Line, accoglie gli ospiti con i personaggi Disney e offre attività per bambini divise per età e anche intrattenimento per gli adulti, nonché una baia dedicata esclusivamente a loro

HOLLAND AMERICA LINE. L’isola di Holland America Line alle Bahamas, Half Moon Cay, offre un’esperienza tipicamente caraibica, con la sua spiaggia di sabbia bianca a forma di mezzaluna lunga un chilometro. I passeggeri possono fare escursioni lungo acri di sentieri attraverso la flora e la fauna incontaminate dell’isola; possibili anche passeggiate a cavallo. È raggiunta anche dalle navi Carnival Cruise Line.

PRINCESS CRUISES. Princess Cays, l’isola privata di Princess Cruises si trova sulla punta meridionale di Eleuthera, nelle Bahamas esterne: spiaggia di sabbia bianca, barbecue in spiaggia e attività tra cui snorkeling, pesca e incontro con le razze. Gli ospiti di Princess Cays possono sperimentare la cultura locale visitando piccoli villaggi come Rock Sound, con i suoi edifici colorati o il villaggio di pescatori di Tarpum Bay. Come con Half Moon Cay, anche i marchi gemelli di Princess come Carnival Cruise Line la visitano.

CARNIVAL. Carnival Corporation gestisce anche due porti privati ​​ai Caraibi – Grand Turk a Turks e Caicos e Amber Cove nella Repubblica Dominicana – che tutti i suoi brand possono utilizzare, ma che sono raggiunti più frequentemente da Carnival Cruise Line. A Grand Turk gli ospiti possono fare snorkeling, nuotare in spiaggia o in una delle piscine più grandi dei Caraibi. Il porto ha cabine private a bordo piscina. C’è un centro commerciale che offre negozi duty free, negozi di gioielli e souvenir realizzati localmente. Il porto ha il simulatore di navigazione Grand Turk FlowRider, unico nel suo genere. Amber Cove, sulla costa settentrionale della Repubblica Dominicana, ha una piscina Aqua Zone con bar sull’acqua, scivoli d’acqua, un fiume e una zipline, negozi di artigianato locale. Si possono affittare cabanas sull’acqua; la più grande può ospitare fino a 20 persone e dispone di una vasca idromassaggio privata.

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli