Crociere, l’anno del debutto di 11 nuove navi

Crociere, l’anno del debutto di 11 nuove navi
04 gennaio 07:00 2019 Stampa questo articolo

Il 2019 sarà un anno di traguardi per il settore crocieristico: arrivano 11 nuove navi da crociera sopra le 40mila tonnellate di stazza lorda, che significa anche un totale di circa 1.445.000 tsl di naviglio e quasi 40mila nuovi letti bassi immessi sul mercato. A questi numeri si aggiungono anche 13 piccole unità passeggeri del ramo expedition.

E ancora, la Clia ha di recente diffuso le proiezioni sull’anno appena cominciato, che indicano una crescita che sembra inarrestabile: si prevede infatti il record di 30 milioni di passeggeri movimentati per il 2019 e solo in Italia i crocieristi aumenteranno di 1,7 milioni di unità.

A proposito di inaugurazioni, l’Italia segna l’esordio di quattro navi, due di Costa Crociere e due di Msc: le due compagnie hanno in programma due debutti a testa che avverranno quasi in contemporanea, a coppie di due.

Si parte il 1° marzo con il battesimo di Costa Venezia a Trieste (135mila tsl di stazza, realizzata da Fincantieri per il mercato cinese); il giorno successivo c’è quello di Msc Bellissima (171mila tsl, costruita da Chantiers de l’Atlantique) a Southampton. Questa concomitanza primaverile replicherà in autunno: il 2 novembre ad Amburgo debutta Msc Grandiosa (181mila tsl), prima nave realizzata da Chantiers de l’Atlantique della classe Meraviglia plus; il 3 novembre a Savona c’è invece il battesimo di Costa Smeralda. Quest’ultima sarà, con circa 183mila tonnellate di stazza, la nave più grande a prendere servizio nel corso dell’anno solare, e la seconda nave realizzata da Meyer Turku a essere alimentata con il gnl in navigazione.

Il fatto che le flotte delle due compagnie crescano è un indicatore dell’attenzione del turismo mondiale verso il Mediterraneo, che nel 2019 si conferma seconda destinazione crocieristica globale con considerevoli vantaggi per l’Italia che ha i principali porti d’imbarco e di scalo (previsti nel 2019 +750mila passeggeri movimentati).

Per quanto riguarda le altre nuove navi, gennaio si apre con la consegna di Mein Schiff 2 (111mila tsl) da parte di Meyer Turku a Tui Cruises. All’inizio di febbraio verrà completata Viking Jupiter (47mila tsl) da parte di Fincantieri, sesta nave della classe Odin commissionata da Viking Ocean Cruises.

Verso i mari cinesi navigherà anche Spectrum of the Seas (circa 170mila tsl) realizzata da Meyer Werft per Royal Caribbean International.

In estate debutta Spirit of Discovery (58mila tsl, realizzata da Meyer Werft), prima nuova costruzione del marchio extralusso per solo adulti Saga Cruises. Il gruppo tedesco entra nel ramo delle crociere di lusso, finora appannaggio di Fincantieri.

A ottobre tre consegne per navi dedicate al mercato caraibico che resta il maggior polo attrattivo. Sky Princess (143mila tsl) per Princess Cruises e Carnival Panorama (133mila tsl) per Carnival Cruise Line sono costruite da Fincantieri; Norwegian Encore (169mila tsl) è l’ultima nave di Norwegian Cruise Line costruita da Meyer Werft. A partire dal 2022 le navi targate Ncl saranno terreno di conquista di Fincantieri.

L'Autore