Crociere, fase due: ripartenza anche oltre l’Italia

Crociere, fase due: ripartenza anche oltre l’Italia
22 Marzo 09:58 2021 Stampa questo articolo

Da un lato i protocolli di sicurezza già testati dal 16 agosto scorso e ulteriormente implementati in questi mesi, dall’altro l’accelerazione sui vaccini in alcuni Paesi. Le crociere continuano a dettare il passo del Covid free.

Dopo l’apertura dell’Inghilterra alle navi, Msc Crociere ha annunciato che il 20 maggio riprenderà a navigare nel Regno Unito, offrendo agli ospiti britannici crociere brevi e settimanali che, per quanto riguarda gli itinerari di 7 notti, includeranno anche escursioni protette a terra. A bordo potrà salire sia chi ha già ricevuto il vaccino, sia chi è in attesa di riceverlo.

Dopo la ripartenza italiana, riaprono quindi alle crociere gli scali inglesi. «Dopo la fase iniziale di ripartenza in Mediterraneo, desideriamo permettere anche ai passeggeri britannici, tra i più grandi appassionati di crociere, di poter usufruire della nostra idea di vacanza sicura e responsabile. Una decisione che è in linea con i piani del Regno Unito, che nella seconda metà di maggio prevedono la ripartenza dei viaggi nazionali – ha dichiarato Gianni Onorato, chief executive officer di Msc Cruise – Abbiamo potuto acquisire un’importante esperienza relativamente al nostro protocollo di salute e sicurezza, che oggi viene preso come modello da tutto il settore. Progettato per essere modificato e aggiornato in base all’evoluzione della pandemia a terra, ci ha permesso di accogliere a bordo in piena sicurezza più di 50.000 ospiti per crociere in Italia, Malta e Grecia. Un numero significativo di persone che possono testimoniare di aver sperimentato una vacanza in totale relax e piena sicurezza, sia a bordo che durante le escursioni protette a terra».

Le crociere, dal 20 maggio, partiranno dal nuovo terminal di Southampton. Presto la compagnia annuncerà i dettagli sugli altri porti d’imbarco nel Regno Unito. Gli ospiti verranno sottoposti a un test antigenico prima dell’imbarco; agli ospiti non vaccinati sarà richiesto di mostrare l’esito negativo di un test effettuato entro 72 ore prima dell’imbarco. Altre misure pre imbarco e a bordo saranno applicate sia agli ospiti che all’equipaggio, in linea con il protocollo di salute e sicurezza già applicato a bordo di Msc Grandiosa.

Novità arrivano anche da oltreoceano. Dopo l’annuncio di Crystal Cruises della ripartenza a luglio dalle Bahamas con crociere per vaccinati, arriva la ripresa di Royal Caribbean dagli Stati Uniti. Dal 12 giugno via libera alle crociere alle Bahamas e in Messico, solo per vaccinati, esclusi i minorenni a cui sarà sufficiente un test con tampone. Nuovo l’itinerario di Adventure of the Seas, che prevede crociere settimanali in partenza da Nassau. Tra le tappe, un approdo a Cozumel, in Messico. Le vendite sono aperte dal 24 marzo e per ora gli itinerari sono programmati fino ad agosto. «I vaccini sono un punto di svolta e, con il numero di vaccinazioni in rapida crescita, iniziare con crociere per ospiti adulti ed equipaggio vaccinati per noi è la scelta giusta», ha spiegato Michael Bayley, presidente e amministratore delegato di Royal Caribbean International.

Royal Caribbean ha fatto lo stesso nel Mediterraneo, dove da maggio salperà da Haifa, Israele, con crociere per israeliani vaccinati e tappe con escursioni alle isole greche e a Cipro.

Slitta invece al 1° maggio la ripartenza di Costa Crociere dall’Italia, che era prevista a fine marzo.

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli