Crociere, exploit del Nordamerica con il +423%

Crociere, exploit del Nordamerica con il +423%
04 Settembre 11:36 2019 Stampa questo articolo

Per l’autunno in crociera non c’è solo il Mediterraneo. La vera sorpresa nelle prenotazioni per gli itinerari di settembre, ottobre e novembre arriva da Nordamerica e Medio Oriente.

Secondo l’indagine dell’Osservatorio Ticketcrociere, l’area mediterranea continua la sua crescita facendo segnare un +2% rispetto agli stessi tre mesi del 2018 e vanno bene anche le crociere oceaniche, al +7%. Ma Nordamerica e Medio Oriente segnano rispettivamente un aumento del 423% e del 104%, anche grazie ai nuovi itinerari proposti e alle nuove navi presenti in queste aree.

In netto calo, invece, Cuba al -74%, complice anche il veto dell’amministrazione Trump sui viaggi organizzati tra Stati Uniti e Isla Grande. Scende anche l’Asia (-61%) e perdono un po’ di appeal le isole Canarie (-20%).

«L’autunno 2019 ci racconta una nuova storia, con picchi di crescita per il Nordamerica e il Medio Oriente – dichiara l’amministratore di Ticketcrociere Nicola Lorusso – Resta forte la richiesta di Mediterraneo, ma i repeater si fanno tentare da nuovi itinerari. L’Alaska traina le crociere oltreoceano, mentre il Medio Oriente affascina chi è ancora in cerca del caldo estivo».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore