Crisi Jet Airways, azzerati i vertici

Crisi Jet Airways, azzerati i vertici
15 maggio 12:48 2019 Stampa questo articolo

Il ceo Vinay Dube ha lasciato Jet Airways. E lo ha fatto a poche ore di distanza dalle dimissioni di Amit Agarwal, chief financial officer e deputy ceo, che secondo la compagnia aerea indiana sarebbe giunto ai saluti a causa di motivi personali.

Due uscite (non le uniche in quanto diversi membri del board, nell’ultimo mese, hanno abbandonato i propri incarichi) che non fanno altro che dare ulteriore peso a quello che è senza alcun dubbio il momento più critico di Jet Airways, alle prese con un tanto agognato tentativo di salvataggio: proprio lo scorso 17 aprile, infatti, il vettore ha annunciato la sospensione di tutte le operazioni di volo a causa di gravi problemi finanziari, con la situazione che ad oggi non è stata assolutamente ripristinata.

Alla base dello stop dei voli c’è un debito di circa 1 miliardo di euro, e quella della compagnia aerea prende, giorno dopo giorno, le sembianze di una corsa contro il tempo quasi impossibile. Soprattutto considerando lo scenario attuale: entro il 10 maggio, deadline per ricevere offerte, sembra che l’unica a esporsi sia stata Etihad, che detiene già il 24% di Jet Airways e pare non interessata a un controllo totale del vettore indiano.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore