Crisi Etihad, licenziamenti al via in Italia

Crisi Etihad, licenziamenti al via in Italia
06 luglio 10:16 2018 Stampa questo articolo

Etihad Airways sembrerebbe avere avviato il licenziamento di 19 lavoratori su 31 facenti base in Italia. La conferma arriva da Fit-Cisl, che con una nota stampa comunica di aver aperto le procedure di raffreddamento contro il vettore emiratino.

“Se la compagnia hai i conti in rosso in Europa – prosegue il sindacato – è colpa di scelte non coerenti con il mercato di riferimento, per cui non è giusto che a pagare siano i lavoratori, che hanno sempre messo in campo impegno e professionalità”.

Secondo Fit-Cisl, Etihad azzererebbe il personale negli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Malpensa per le attività di scalo. E stessa sorte, inoltre, per quelle commerciali negli uffici del capoluogo Lombardo. In altre basi europee, invece, il vettore avrebbe scelto soluzioni meno impattanti.

“Nel caso in cui Etihad non dovesse sedere al tavolo di trattativa con l’intenzione di trovare una soluzione, lo sciopero sarà inevitabile”, chiude il sindacato.

Intanto – si legge su Milano Finanza – la compagnia aerea degli Emirati Arabi Uniti sta provando a chiudere le ultime pendenze relative alla partnership con Alitalia: l’obiettivo è liquidare definitivamente le obbligazioni emesse tra il 2015 e il 2016 nell’ambito dell’operazione Project Box, riservata al finanziamento dei vettori partecipati.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore