Countdown per il meeting nazionale sul turismo

Countdown per il meeting nazionale sul turismo
22 luglio 11:10 2019 Stampa questo articolo

Sarà Ferrara a ospitare dal 13 al 14 settembre il meeting nazionale sul turismo promosso dal Mipaaft e aperto dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Fortemente voluto dal ministro Gian Marco Centinaio, il meeting sarà un confronto con tutti gli attori del settore, dai tour operator agli albergatori, dalle agenzie di viaggi alle Regioni, dall’Enit agli enti locali.

Due giorni di dibattiti, sessioni tematiche e tavole rotonde per dar vita a un progetto importante che sarà parte integrante del Programma Operativo per il Turismo 2019-2020. Centinaio ha volutamente cambiato la denominazione di ciò che negli anni passati erano gli Stati Generali, perché in questo meeting nazionale si disegnerà una vera e propria agenda operativa, si fisseranno le regole e le strategie di marketing per supportare al meglio la promozione turistica appena varata col Piano Triennale dell’Enit.

«Ho voluto riunire tutto il mondo del turismo superando il vecchio concetto di Stati generali, per creare finalmente un momento di confronto e fare rete  con specifiche strategie per far diventare il turismo italiano sempre più competitivo e attrattivo – ha dichiarato alla stampa Centinaio – L’obiettivo è costruire una politica industriale del turismo e quello di Ferrara sarà un grande meeting, in cui tutti insieme raccoglieremo spunti, proposte e idee per rilanciare il Sistema Italia, il brand Italia. Voglio che ci sia una vera squadra, fatta di interlocutori importanti, che lavorano insieme per far crescere questo settore, trainante per il nostro Paese».

Il ministro ha aggiunto che «per questo, con il meeting del turismo, sono stati previsti tavoli specializzati di discussione con centinaia di stakeholder ed esperti di settore. Si parlerà di qualità dei servizi, di normative e regolamentazione dei sistemi, di turismo accessibile e di promozione e marketing».

A ospitare la due giorni sul turismo saranno le location più suggestive di Ferrara – attraverso incontri itineranti – come Teatro Comunale e Castello Estense. Ovviamente soddisfatto il sindaco di Ferrara eletto di recente, Alan Fabbri: «Un appuntamento che va a sottolineare e valorizzare la vocazione turistica della nostra città, il ruolo e la posizione strategica nella rete italiana e internazionale di luoghi storici e tradizionalmente attrattivi.»

Entro fine luglio il Mipaaft renderà noto il programma definitivo dell’evento.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli