Costa Smeralda, primo rifornimento di gas naturale liquefatto a Barcellona

Costa Smeralda, primo rifornimento di gas naturale liquefatto a Barcellona
18 Dicembre 12:16 2019 Stampa questo articolo

Primo rifornimento di gas naturale liquefatto (Lng) nel porto di Barcellona per Costa Smeralda, la nuova ammiraglia di Costa Crociere.

La nave cisterna “Coral Methane” ha riempito i tre serbatoi di Costa Smeralda con un totale di circa 3.200 metri cubi di Lng. Due dei questi serbatoi hanno una lunghezza di circa 35 metri, un diametro di 8 metri e un volume di capacità di circa 1.525 cubi ciascuno. Un terzo serbatoio, con un diametro di 5 metri, è lungo 28 metri e ha un volume di capacità di circa 520 metri cubi.

Tutti e tre sono costruiti con acciai speciali detti “criogenici”, rivestiti con particolari materiali isolanti e collocati in spazi protetti. Il rifornimento completo di Lng, che verrà effettuato sempre a Barcellona anche quando la nave inizierà il ciclo regolare di crociere, permette a Costa Smeralda di operare in autonomia per almeno due settimane.

Barcellona è il primo porto ad accogliere la nave dopo la partenza dai cantieri Meyer di Turku, in Finlandia, dove è stata costruita. La prossima tappa sarà Savona, da cui il 21 dicembre Costa Smeralda partirà per la prima crociera di una settimana, che toccherà Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Civitavecchia e La Spezia.

L’utilizzo del gas naturale liquefatto nel settore delle crociere rappresenta una vera e propria innovazione a livello globale, che assicura un basso impatto ambientale e un significativo miglioramento della qualità dell’aria. Il combustibile permette infatti di eliminare quasi totalmente le emissioni di ossidi di zolfo (zero emissioni) e particolato (riduzione del 95-100%), riducendo anche le emissioni di ossido di azoto (riduzione diretta dell’85%) e di Co2 (riduzione sino al 20%).

Smeralda è la prima nave di Costa Crociere a essere alimentata sia in porto che in navigazione a Lng. Il Gruppo Costa è stato il primo operatore a introdurre questa innovazione sostenibile, grazie a cinque nuove navi a che entreranno in servizio entro il 2023.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore