Costa rafforza la presenza in Sicilia e Sardegna

Costa rafforza la presenza in Sicilia e Sardegna
14 Ottobre 12:22 2019 Stampa questo articolo

Costa Crociere vuole accrescere la sua presenza in Sicilia e Sardegna e ha annunciato alcune novità in tal senso. La prima è relativa a Costa Smeralda, la nuova ammiraglia che debutterà a fine novembre. Nel corso della stagione estiva 2020, dal 28 maggio al 24 settembre, la nave sarà a Cagliari tutti i giovedì, dalle ore 7 alle 17, per un totale di 18 scali.

Il capoluogo sardo sarà parte dell’itinerario di crociere di una settimana che comprende anche Savona (sabato), Marsiglia (domenica), Barcellona (lunedì), Palma di Maiorca (martedì) e Civitavecchia (venerdì).

Dal 1° ottobre 2020 e fino all’8 aprile 2021, sarà Palermo ad accogliere Costa Smeralda ogni giovedì, dalle 7 alle 16, per un totale di 28 scali. L’itinerario rimarrà invariato, con Palermo al posto di Cagliari.

Oltre alla nuova ammiraglia, nel corso del 2020 a Palermo farà scalo anche Costa Diadema, tutti i martedì da aprile a fine settembre 2020, mentre nell’inverno 2020/21 arriverà Costa Fortuna ogni venerdì. Gli scali delle navi della compagnia a Palermo da gennaio 2020 ad aprile 2021 saliranno così a un totale di 77.

Un’altra novità riguarda Costa Pacifica, che farà scalo a Catania, invece di Cagliari, tutti i mercoledì a partire dal 3 giugno 2020 sino a novembre 2020, con il seguente itinerario: Genova, Barcellona, Palma di Maiorca, Malta, Catania e Civitavecchia. Grazie a questa novità gli scali a Catania saliranno a 36 nel 2020.

«Sicilia e Sardegna sono due regioni dove la domanda di crociere Costa è in costante crescita – ha dichiarato Neil Palomba, direttore generale di Costa Crociere – Le novità per gli itinerari 2020/21 consentiranno ai clienti siciliani e sardi di partire comodamente da un porto vicino per provare un prodotto innovativo come Costa Smeralda, che rappresenta il meglio dell’ospitalità italiana in crociera. Allo stesso tempo, per gli altri ospiti Cagliari e Palermo rappresentano due destinazioni di grande attrattiva, che arricchiranno la loro esperienza di vacanza».

La presenza di Costa Smeralda favorirà un ulteriore sviluppo dell’impatto economico a Cagliari e Palermo. In base allo studio condotto da Deloitte & Touche e Università di Genova, infatti, è stato calcolato che ogni passeggero della compagnia genera una spesa diretta di 74,60 euro in ogni porto europeo visitato.

Costa Smeralda, così come la gemella Costa Toscana in consegna nel 2021, sarà alimentata, sia in porto sia in navigazione, a gas naturale liquefatto (Lng), il combustibile fossile più pulito al mondo, in grado di garantire un basso impatto ambientale: permette infatti di eliminare quasi totalmente le emissioni di ossidi di zolfo e particolato.

Costa Crociere provvederà a informare entro il 18 ottobre le agenzie di viaggi e gli ospiti prenotati sulle partenze di Costa Smeralda e Costa Pacifica interessate dall’introduzione dei nuovi porti di Cagliari, Palermo e Catania.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore