Consultazione fattura elettronica: adesioni dal 31 maggio

Consultazione fattura elettronica: adesioni dal 31 maggio
02 maggio 11:12 2019 Stampa questo articolo

Slitta al 31 maggio la possibilità di cominciare a comunicare all’Agenzia delle Entrate la propria adesione al servizio di conservazione delle fatture elettroniche.

Così come stabilito dal provvedimento n° 107524 del 29 aprile 2019, infatti, la data da segnare in rosso nella propria agenda cambia (prima era quella del maggio), con le varie adesioni che potranno giungere al Fisco nel giro di 90 giorni – non più 60 – fino al 2 settembre prossimo.

Una proroga, questa, molto probabilmente dovuta a questioni infrastrutturali del sito web dell’AdE, e non dalla volontà di dare più tempo ai soggetti contribuenti.

Il nuovo provvedimento, in ogni caso, è intervenuto esclusivamente sui termini di adesione al servizio, con la natura dello stesso che non subisce alcuna variazione, dato che è già stato ridefinito per adeguarsi alle esigenze dell’Autorità Garante della Privacy.

Secondo le ultime disposizioni, quindi, il sistema di consultazione delle fatture elettroniche sarà a regime dal 2 settembre: entro questo termine i contribuenti avranno deciso se attivare o meno il servizio disponibile sul portale Fatture e Corrispettivi; chi aderisce avrà a disposizione, anche per l’acquisizione, l’intero file di tutte le efatture, con la possibilità di revoca con effetto immediato in ogni momento.

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giulia Di Camillo
Giulia Di Camillo

Guarda altri articoli