Conquistare i turisti big spender: la ricetta italiana

Conquistare i turisti big spender: la ricetta italiana
08 marzo 12:45 2019 Stampa questo articolo

Come ci si sta muovendo, in Italia, per attirare il viaggiatore altospendente? L’Enit, come ha ribadito allo scorsa Bit la direttrice marketing Maria Elena Rossi, ha fatto del “valore” uno dei suoi cavalli di battaglia lavorando su un’offerta di qualità per una domanda di qualità. L’Agenzia utilizza i dati forniti dai gds per capire tempi e modalità di visita dei nostri ospiti, per realizzare strategie finalizzate alla delocalizzazione e destagionalizzazione.

Ma, e questa è la vera notizia, non siamo all’anno zero: Milano sa già come fare per intercettare i bisogni dei viaggiatori high spender. Lo ha spiegato l’assessore al Turismo Roberta Guaineri: «Grazie a un accordo con Vodafone e Mastecard,  si è riusciti a monitorare i comportamenti degli ospiti, verificarne le abitudini d’acquisto, comprendere cosa vogliono vedere e dove vanno a mangiare». In due parole, si tratta di big data al servizio dell’incoming di valore.

Anche la Toscana ha già avviato una strategia ad hoc puntando sulle eccellenze del territorio, integrandole con target a volte inaspettati come il cicloturismo che, a dispetto dei luoghi comuni, è composto anche da una fascia di appassionati alto-spendenti. In questa regione operano oggi ben 14 Wine Architectures, veri e propri “templi” della degustazione che rappresentano destinazioni d’alto profilo per viaggiatori Vip; e ancora le wedding location che, nei borghi e nelle campagne toscane, sono ormai divenute  punto di forza di un’offerta di nicchia che lo scorso anno ha raggiunto i 2.700 eventi per un valore medio di 60mila euro l’uno. Pari a un business da 160 milioni di euro.

Siamo quindi a buon punto? Per Anthony La Salandra di Risposte Turismo possiamo migliorare capovolgendo l’approccio: trovare turisti ad alto reddito dipende dalla capacità di essere davvero eccellenti nell’offerta, piuttosto che focalizzarsi soltanto sulle strategie per intercettare gli ospiti. Dall’enogastronomia allo shopping, dalla nautica per Vip al wedding, l’Italia ha enormi potenzialità, spesso inespresse. Il meccanismo che va innescato è quello di creare valore nell’offerta incoming.

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli