Confindustria Alberghi contro Booking: “Mina la competitività”

Confindustria Alberghi contro Booking: “Mina la competitività”
10 Giugno 10:05 2019 Stampa questo articolo

A poche ore dall’annuncio di Booking di voler applicare una fee anche sui servizi ancillari  erogati dagli alberghi – sebbene si tratti di una sperimentazione limitata agli Usa – arriva immediata la preoccupata replica di Confindustria Alberghi. 

“Siamo molto allarmati dalle notizie che arrivano dagli Stati Uniti. La procedura che è in fase di sperimentazione potrebbe ben presto diventare prassi anche qui in Italia. Alle criticità già in atto, quando si parla di intermediazione online, potrebbe aggiungersi l’ennesimo fattore negativo che di fatto penalizzerebbe ulteriormente il settore. È fondamentale che le imprese alberghiere possano continuare a competere a livello internazionale senza subire ingiusti condizionamenti e penalizzazioni da parte di questi colossi del web”, conclude la nota dell’associazione.

No comment, invece, da parte di  Federalberghi,  che per il momento preferisce limitarsi ad osservare che certe “notizie da parte di Booking nascono dall’esigenza di avere una costante visibilità sui media”.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli