Confindustria Alberghi: “Bene le misure prospettate dal Mibact”

Confindustria Alberghi: “Bene le misure prospettate dal Mibact”
15 Aprile 12:46 2020 Stampa questo articolo

Apprezzamento da parte di Confindustria Alberghi per le misure a sostegno del comparto turistico prospettate dal ministro del Mibact, Dario Franceschini, e dal sottosegretario Lorenza Bonaccorsi nel corso dell’incontro svoltosi in videoconferenza con gli assessori al turismo delle Regioni.

Quanto anticipato circa gli interventi mirati al settore da inserire nel prossimo decreto di aprile sembra voler dar seguito immediato al duro colpo inflitto dal presidente della Commissione europea ai danni di tutto il turismo.

Positivo il giudizio dell’organizzazione di rappresentanza dell’hôtellerie sulla soluzione dei buoni vacanza che però – si legge nella nota di Confindustria Alberghi – devono essere inseriti in un contesto più ampio che tenga conto di misure indispensabili al mondo alberghiero con il fine ultimo di far arrivare le aziende vive all’appuntamento con i turisti.

“Ad oggi, poi, resta ancora bloccato il nodo degli affitti alberghieri, un costo che può arrivare fino al 20-25% dei ricavi e che riguarda quasi la metà delle aziende grandi, piccole e piccolissime in tutta Italia”, prosegue il comunicato.

«Le dichiarazioni di Ursula von der Leyen relative alle prossime vacanze estive sono inaccettabili – commenta Maria Carmela Colaiacovo, vice presidente di Confindustria Alberghi – In una fase così delicata per le persone e per le imprese, le parole vanno pesate bene. Non abbiamo mai contestato chi, a vario titolo, abbia espresso previsioni o suggerimenti rispetto al mondo dei viaggi ma ci sembra inaccettabile aver diffuso un messaggio inutilmente allarmistico e privo di fondamento scientifico. Siamo ben consapevoli che nei prossimi mesi come operatori e come cittadini dovremo adattarci a una nuova realtà, ma sappiamo anche che con grande impegno e senso di responsabilità le imprese del settore stanno già lavorando per essere pronte alla riapertura».

Il sostegno alle vacanze degli italiani, conclude Confindustria Alberghi, è una soluzione utile ma non il rimedio a tutti i problemi ed è fondamentale completare il quadro con misure necessarie alla sopravvivenza degli operatori.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore