Community in viaggio: sul long haul c’è WeRoad

Community in viaggio: sul long haul c’è WeRoad
19 Giugno 16:03 2017 Stampa questo articolo

L’idea non è nuova, ma per adesso ad averci creduto fino in fondo non sono stati in molti. «Forti della nostra esperienza nell’organizzare e gestire viaggi per gli studenti (ScuolaZoo Viaggi Evento, ndr), con Travel4Target vogliamo riuscire a creare un viaggio evento per ogni community», spiega Betty Pagnin, head of travel and event di SGTour.

E per il 2017, dopo aver inventato i Gbreak (viaggi dedicati alla comunità Lgbt italiana) e i CruiseBreak (per gli amanti dei festival musicali), l’obiettivo è ora il long haul: «La novità di quest’anno riguarda WeRoad. Un viaggio per mini gruppi (7-15 persone), con un’età compresa tra i 25 e i 35 anni, accomunati da un unico mood (relax, divertimento, cultura o sport), che si svolge sul medio e lungo raggio». Le mete in programma vanno da Cuba alla Thailandia, passando per l’Islanda o l’America Latina. «I viaggi sono pensati sia come individuali che di coppia, ma sono indirizzati anche a mini gruppi che vogliono conoscere altre persone. Per tutti gli itinerari è presente un coordinatore che avrà anche funzioni di accompagnatore, grazie alla sua conoscenza della destinazione», dice Pagnin.

Attenzione, però, a differenza dei normali pacchetti, il volo non è compreso nella quota di partecipazione, così come alcuni pasti durante il viaggio. «E sul fronte delle sistemazioni ci manteniamo su un livello 3 stelle secondo le classificazioni locali, anche se può capitare che durante l’itinerario si possa trascorrere qualche notte anche in strutture di categoria superiore», aggiunge.

Sul fronte della distribuzione, viene confermato anche per Travel4Target l’ibrido B2B2C, con grande attenzione data ai membri della community e senza dimenticare il canale agenziale. «Il problema è che le adv italiane sono ancora troppo poco propositive nei confronti dei loro clienti. Da parte nostra non poniamo alcuna limitazione alla collaborazione con il trade, anzi, per le agenzie esiste anche una sezione apposita del sito. Al momento sono un centinaio i punti vendita che affianchiamo. Questo per capire insieme le tecniche per ingaggiare i vari target», conclude.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli