Come funzionerà Volare, il programma fedeltà di Ita Airways

Come funzionerà Volare, il programma fedeltà di Ita Airways
15 Ottobre 15:31 2021 Stampa questo articolo

Con la nascita di Ita Airways, la newco guidata da Fabio Lazzerini e Alfredo Altavilla che sostituisce Alitalia, parte anche il nuovo programma di loyalty dal nome evocativo Volare, presentato dal direttore commerciale Emiliana Limosani.

Il nuovo programma fedeltà per i frequent flyer è frutto dell’obbligo della Commissione europea che ha vietato a Ita Airways la possibilità di acquisire il programma Millemiglia di Alitalia in amministrazione straordinaria, come segno di reale discontinuità con la ex compagnia di bandiera.

Volare è attivo a partire da oggi, 15 ottobre ed il programma è stato progettato «per assicurare ai clienti massima semplicità e flessibilità sia nell’accumulo che nella spesa dei punti. Quattro saranno i livelli in cui si declinerà: smart, plus, premium ed executive», ha detto Limosani.

Per dare lo slancio al programma e recuperare i clienti perduti del programma di Alitalia, Limosani ha affermato che «chiunque presenti a Ita Airways il proprio status di miglia del programma Millemiglia o di un un altro programma di qualsiasi compagnia aerea si vedrà riconoscere il medesimo status anche da Volare».

Secondo la manager, inoltre, sarà più facile spendere le miglia premio perché non ci saranno periodi di blackout e le miglia potranno essere riscattate per acquisire voli in qualsiasi momento dell’anno su qualsiasi volo e classe di servizio.

Attraverso il programma di partnership commerciali, inoltre, Volare offrirà ai clienti un’ampia gamma di servizi e prodotti messi a disposizione da Ita Airways e dai suoi partner.

L’iscrizione al programma è da oggi disponibile via web, sul sito www.ita-airways.com, e sull’app della Compagnia. I clienti fin da oggi avranno la possibilità di accumulare punti, mentre il catalogo dei servizi e prodotti verrà rilasciato nel 2022.

Limosani non ha escluso, infine, che Ita Airways possa, in un secondo momento, trovare un accordo con la società o la compagnia aerea che acquisirà il programma Millemiglia: «una partnership non è una eventualità proibita o esclusa dagli accordi con l’Unione Europea», ha detto la manager.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Gabriele Simmini
Gabriele Simmini

Redattore. Specializzato in trasporto aereo, network di agenzie di viaggi, tecnologia, estero, economia e fiere internazionali.

Guarda altri articoli