Il ritorno di Columbus:
un digital t.o. per Primarete

Il ritorno di Columbus:<br> un digital t.o. per Primarete
06 febbraio 07:00 2019 Stampa questo articolo

Taglio generalista, formato tailor made, approccio fully digital e piattaforma aperta ai t.o. medio-piccoli. Queste le caratteristiche che plasmeranno il ritorno sul mercato italiano di Columbus, storico tour operator fondato nel 1956.

Dopo i rumors che accostano il patron di Primarete Network, Ivano Zilio, alla rinascita del marchio che faceva parte del Gruppo Ventaglio, trapelano anche le prime novità.

Innanzitutto il progetto: dopo l’acquisizione del marchio la società che sta lavorando al nuovo Columbus avrebbe già avviato due uffici booking (uno per le agenzie del centro-sud e uno per il centro-Nord), individuato i sales di riferimento e perfezionato il portale www.columbusvacanze.it con un’area agenzie e un’ampia programmazione su lungo e corto raggio, prevalentemente Grecia, Spagna e mare Italia. Ma la vera novità sembrerebbe essere il concept: una piattaforma-tour operator generalista, orientata al tailor made, ma con un approccio interamente digitale.

La piattaforma, secondo voci di corridoio, sarà la rampa di lancio per un progetto ancora più ambizioso: fare di Columbus un capo brand che raccolga sul suo portale offerte e prodotti di altri marchi del panorama del tour operating medio-piccolo, di dmc e agenzie.

Catalogo-Europa, ColumbusIvano Zilio, che già nel recente passato ha riportato sul mercato alcuni marchi del tour operating come Sima World, Etnia, Percorsi Religiosi, sarebbe la mente dietro Columbus ma il presidente di Primarete non conferma né smentisce le voci, sebbene lo stesso sito internet di Columbus spazzi via ogni ombra di dubbio.

“Columbus oggi fa parte della holding Primarete, gruppo padovano attivo nel settore del turismo da quasi 30 anni, che ha deciso di investire e ridare lustro a questo player turistico d’eccellenza”, riporta letteralmente la sezione Chi Siamo del portale.

Sembra certo però, secondo alcuni addetti ai lavori, che il nuovo Columbus avrà anche un partner straniero, probabilmente spagnolo, e che entro fine febbraio verrà lanciata ufficialmente la programmazione.

Le altre destinazioni Columbus sul medio e lungo raggio saranno India, Cina, Vietnam, Cambogia, Sri Lanka, Medio Oriente, Portogallo, Oceano Indiano, Sud America e Turchia.

Intanto il ritorno del brand, in epoca di rilancio anche della nuova Valtur firmato Nicolaus, inizia a produrre il suo tam tam mediatico nei gruppi social degli agenti di viaggi, incuriositi da un marchio storico che ha fatto viaggiare più di 30 milioni di persone nella sua storia. Tanto che, negli ultimi giorni, sta circolando anche la copertina del primo catalogo “Europa-tailor made”.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Gabriele Simmini
Gabriele Simmini

Redattore e giornalista de L'Agenzia di Viaggi Magazine.

Guarda altri articoli