Clia e Dubrovnik firmano il patto contro l’overtourism

Clia e Dubrovnik firmano il patto contro l’overtourism
29 Luglio 12:22 2019 Stampa questo articolo

Clia e la città di Dubrovnik hanno firmato un protocollo d’intesa per preservare e proteggere il patrimonio culturale della città croata attraverso una gestione responsabile del turismo, in grado di limitare l’overtourism.

Tra i punti dell’accordo, la creazione di un gruppo di lavoro dedicato con le parti interessate, la comunità locale e le organizzazioni internazionali; la collaborazione a una roadmap sulla gestione responsabile della città basata sui criteri di turismo sostenibile delle Nazioni Unite; la comunicazione e l’attuazione della politica di attracco delle navi da crociera 2020 precedentemente sviluppata; la campagna di educazione per i visitatori intitolata Respect the City.

Le compagnie di crociera e la Clia si erano già precedentemente impegnate con il sindaco di Dubrovnik Mato Frankovic per gestire gli arrivi delle navi da crociera.

«L’accordo conferma il lavoro che abbiamo già svolto con il sindaco Frankovic e formalizza il costante impegno del settore crocieristico nei confronti della città di Dubrovnik e dei suoi abitanti», ha dichiarato il presidente e ceo di Clia Kelly Craighead.

«Negli ultimi due anni abbiamo sviluppato un rapporto aperto e di fiducia con Clia e i suoi membri – ha aggiunto il sindaco – Questo impegno è solo l’inizio di un approccio comune sistematico, integrato e partecipativo che analizzerà alcune delle più importanti questioni turistiche a livello locale e globale».

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore