City Sightseeing Italy, convention tra bus elettrici e ambizioni da t.o.

City Sightseeing Italy, convention tra bus elettrici e ambizioni da t.o.
04 Gennaio 07:00 2018 Stampa questo articolo

Consolidamento del brand ed un futuro molto green per il Gruppo City Sightseeing Italy che ha chiuso il 2017 con un movimento di oltre 1,7 milioni di viaggiatori  pari ad un +3% rispetto all’anno precedente.  Questi i passaggi-chiave della convention di fine anno del Gruppo che opera in 14 città italiane con un strategia sempre più orientata alla sostenibilità ed alla mobilità integrata, tanto che proprio alla convention sono stati annunciati  per il 2018 i primi test per i bus elettrici.

Durante l’evento tenutosi a Monteriggioni (Siena) con la partecipazione dei soci e partner delle quattordici città italiane dove il bus operator opera da anni con crescenti successi commerciali, il presidente del Gruppo Fabio Maddii ha evidenziato: «Chiudiamo il 2017 con un movimento complessivo di circa 1,7 milioni di viaggiatori pari ad un incremento del +3%, ma le vere sfide sono per l’immediato futuro con investimenti mirati alla mobilità ‘green’ e l’avvio in alcune città della nostra rete dei test di itinerari effettuati con bus elettrici».         

Ed in Italia, City Sightseeing, grazie anche ad un accordo che sta per essere siglato con Enel, sarà il primo bus operator ad adottare la svolta green decretata nel Piano Straordinario sulla Mobilità Turistica presentato recentemente dal ministero delle infrastrutture e dei trasporti e condiviso dal Mibact, quale cardine del Piano Strategico per il Turismo.

«Abbiamo già presentato al Mibact – ha poi aggiunto Maddii – quattro progetti per la diversificazione dell’offerta di escursionismo turistico in altrettante destinazioni di forte richiamo. Ci auguriamo che presto si possa partecipare ai tavoli di lavoro del Mibact e del Mit per verificare l’effettiva condivisione di queste strategie che mirano a valorizzare altri territori delle classiche destinazioni del nostro incoming e nel contempo decongestionare e destagionalizzare secondo la logica di quel turismo diffuso. L’obiettivo per il 2018 è anche quello di crescere anche nella divisione tour operating dopo aver riscontrato un +40% nella vendita di prodotti extra-bus».

Agli oltre 60 partecipanti della convention sono state poi illustrate le peculiarità del nuovo portale del gruppo, le implementazioni del questionario digitale per la customer satisfaction, i nuovi accordi  marketing previsti per il 2018 e la rinnovata partnership con Trenitalia.

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli