Cinque destinazioni da Genova per flyValan

Cinque destinazioni da Genova per flyValan
05 Settembre 11:07 2017 Stampa questo articolo

Cinque destinazioni tra nord Italia, Belgio, Spagna e Svizzera. flyValan decollerà il prossimo 2 novembre con i collegamenti no stop operati dall’aeroporto di Genova due volte a settimana verso Bruxelles, Ginevra, Zurigo e Barcellona, e tre voli settimanali verso Trieste.

Il vettore di linea e charter, che opera come marketing carrier, fa capo a una società basata a Bucarest, mentre le operazioni di volo sono realizzate dalla controllata FlyCompass, linea aerea con AOC e licenza di volo rumena, e le attività commerciali (marketing e vendite, network e revenue management, pr e rapporti con i media) sono curate da diciottofebbraio, società di consulenza specializzata nel settore aviation, fondata da David Jarach.

Il modello di business del vettore prevede servizi di linea da lunedì a venerdì, mentre durante il fine settimana flyValan opererà connessioni a domanda (servizi charter) per tour operator, società sportive ed altri, come ad esempio il turismo religioso.

Per il momento, l’aeromobile scelto è un Atr 72-500 a 68 posti, in attesa dell’arrivo di un secondo velivolo a partire dalla stagione estiva 2018, per arrivare a cinque aeromobili entro il prossimo triennio.

«La crescita dei flussi turistici stranieri – ha spiegato durante la presentazione del vettore l’assessore regionale al turismo e ai trasporti, Gianni Berrino – rilevata nei primi sette mesi dell’anno per un incremento complessivo a livello regionale dell’1,5% ci conferma come la Liguria sia sempre più una destinazione d’appeal internazionale. La scelta da parte di un nuovo vettore a effettuare non solo servizio di linea, ma anche charter da Genova è sicuramente un valido supporto all’attrazione di nuovi segmenti di clientela business e di turismo di fascia alta».

Per quanto riguarda la politica distributiva, la vendita avviene sul canale diretto (www.flyvalan.com) a partire dall’8 settembre, attraverso la piattaforma Hahn Air e sui gds (per le sole tariffe flexible e standard). Molte le novità anche in campo tariffario, dove il nuove vettore ci tiene a non passare per una low cost visto che la definizione corretta è quella di vettore regional boutique.

Ecco allora un prodotto pensato appositamente per le imprese (si tratta della possibilità di acquistare un numero personalizzato di coupon di viaggio, Carnet il suo nome), e una serie di tariffe, ciascuna delle quali collegata a una serie di servizi a cui accedere (la flexible, ad esempio, consente di godere di piena rimborsabilità, oltre a fast track presso lo scalo di Genova, la scelta del posto a bordo, l’imbarco prioritario a Genova e Trieste, una tariffa convenzionata per il parcheggio dell’autoveicolo presso lo scalo di Genova, l’imbarco di un bagaglio da stiva di massimo 20kg e di un trolley bag quale bagaglio in cabina).

«Questa è un impresa importante anche per il territorio  stiamo assumendo assistenti di volo italiani e stiamo sviluppando rotte. A parte Barcellona, più turistica, le nostre tratte sono più orientate al business», ha concluso David Jarach, presidente di diciottofebbraio.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli