China Airlines, con i voli da Roma c’è la combo Taiwan-Giappone

China Airlines, con i voli da Roma c’è la combo Taiwan-Giappone
14 Novembre 10:29 2018 Stampa questo articolo

Taiwan e il Giappone, due mete caratterizzate da un mix intrigante di tradizioni e modernità, protagoniste dell’incontro con gli operatori e la stampa di settore organizzato da China Airlines al centro congressi Eataly di Roma, in collaborazione con gli enti del turismo dei due Paesi. Un’occasione per Jeff Tsai, direttore generale China Airlines Italia, e Roberta Graziani, responsabile marketing della compagnia, per illustrare le novità su prodotti e servizi.

Da luglio scorso China Airlines ha aggiunto un volo sulla rotta Roma-Taipei, che quindi ora è operata tre volte a settimana – lunedì, mercoledì e venerdì – con il nuovissimo Airbus A350-900EWB in tre classi di servizio: Economy, Premium economy e Business; mentre il nuovo orario di partenza da Roma, la mattina, consente comode coincidenze con oltre 30 destinazioni in Estremo Oriente e Oceania, e oltre 10 destinazioni in Giappone, sempre con un solo scalo a Taipei.

Roberta Graziani ha inoltre ricordato l’impegno della compagnia per quanto riguarda la crescita e lo sviluppo sostenibile, come per esempio il programma di controllo dei gas serra sul Pacifico, con obiettivi che nel 2017 sono stati raggiunti al 100%, se non addirittura superati; risultati che sono valsi diversi riconoscimenti a livello internazionale. Implementati anche gli strumenti di comunicazione con gli operatori del settore e con i consumatori finali: al sito web in italiano, dal 2017 si sono aggiunte una pagina Facebook, sempre in italiano, e un’app per dispositivi mobili.

In rappresentanza dell’ente del turismo di Taiwan (Tbroc, ricordiamo che il nome ufficiale di Taiwan è Republic of China) sono intervenuti sia Roberta Graziani che il vice ambasciatore di Taiwan Alejandro R.K. Huang, che hanno illustrato i punti di forza di questa destinazione turistica e hanno ricordato che i turisti italiani non hanno bisogno di visto se la permanenza è inferiore ai 90 giorni.

E per soggiorni inferiori ai 90 giorni il visto non è necessario nemmeno per il Giappone. Lo ha sottolineato Valeria Pirodda, che in rappresentanza dell’ente del turismo giapponese (Jnto) – che da un anno e mezzo ha aperto un ufficio anche a Roma – ha parlato delle attrazioni naturalistiche, paesaggistiche, folcloristiche, artistiche e culturali di una destinazione che l’anno scorso ha fatto registrare un incremento del 40% di turisti italiani. In particolare con China Airlines è stato siglato un accordo per promuovere le mete meno note del Giappone, raggiungibili comunque con i voli China Airlines. Come per esempio Fukuoka, la città principale del Kyushu, terza isola maggiore dell’arcipelago giapponese, raggiungibile in tre ore di volo da Taipei.

Ha concluso l’incontro Adriana Bacchini, sales manager China Airlines per Italia e Malta, con un intervento più tecnico destinato agli operatori e agli agenti di viaggi: informazioni sulle tariffe per il mercato italiano, termini e condizioni di vendita dei biglietti, piani di incentivazione, e molto altro, mettendo in evidenza i punti di forza dei prodotti e dei servizi offerti. Tra le promozioni in corso, 24 ore di wifi gratuito per i passeggeri di Business class dall’Europa; e solo per il mercato italiano, fino al 30 novembre, una tariffa Super Saver per partenze fino al 30 giugno.

L'Autore

Cristina Melis
Cristina Melis

Guarda altri articoli