Check in contactless: così cambiano gli hotel Marriott

by Redazione | 8 Aprile 2021 9:14

L’esperienza in hotel è sempre più contactless. Lo conferma anche l’ultimo progetto pilota a firma Marriott International, che prevede chioschi per effettuare operazioni come il check in e il check out in strutture selezionate e punti grab-and-go in due alberghi Fairfield.

All’arrivo in hotel, gli ospiti che preferiscono diminuire il contatto con gli altri possono bypassare il tradizionale check in e registrare il loro arrivo – prendendo anche il possesso della propria chiave – in tre semplici step, utilizzando appunto i nuovi chioschi messi a disposizione dal Gruppo Usa, che utilizzano una tecnologia antibatterica e antivirus. Stesso discorso, ovviamente, per il check out.

«Siamo entusiasti di svelare le nuove tecnologie a supporto degli ospiti e del rilancio del travel – ha detto Stephanie Linnartz, president of Marriott International – La pandemia ha accelerato la domanda di servizi contactless e noi dobbiamo continuare a evolversi per soddisfare le esigenze dei clienti al meglio. Le nuove offerte, infatti, sono due valori aggiunti dell’ospitalità personalizzata e guardiamo al fututo integrando al meglio i contactless services con il contatto umano».

I chioschi contactless hanno già fatto il loro debuto al Moxy Nyc Times Square, al Courtyard New York Manhattan/Midtown East e al TownePlace Suites Monroe. Presto, invece, toccherà al Moxy Miami South Beach. 

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/check-in-contactless-cosi-cambiano-gli-hotel-marriott/