Centro studi Fiavet: i trend di Natale in agenzia

Centro studi Fiavet: i trend di Natale in agenzia
17 dicembre 15:16 2018 Stampa questo articolo

Fiavet nazionale, attraverso il suo Centro Studi, ha effettuato un’indagine sull’andamento delle prenotazioni in occasione delle prossime festività natalizie, coinvolgendo le agenzie associate a livello nazionale. Il primo dato evidente è che per quanto riguarda il flusso di prenotazioni non ci sono sostanziali cambiamenti rispetto al 2017.

Tra le mete preferite la fanno da padrone le regioni del sud Italia e l’intramontabile Trentino; tra le città mettono tutti d’accordo Roma, Firenze e Napoli, oltre alle principali capitali del Vecchio Continente, in prima fila Parigi, Londra, Barcellona e Berlino. Stati Uniti, Caraibi, Thailandia e Messico vincono sul lungo raggio, a cui si affianca soprattutto per il sud e il centro un ritorno dell’Egitto grazie a un ottimo rapporto qualità prezzo.

Cultura, mare e desiderio di conoscere e approfondire nuove realtà sono le reason why che guidano la scelta della destinazione, mentre la durata varia dai 2/4 giorni per le città, alla classica settimana nel caso di mete più lontane.

L’agenzia di viaggi rimane un importante punto di riferimento: il 30% dei clienti arriva già preparato, con un’idea precisa della tipologia di vacanza, per il restante 70% è fondamentale la consulenza nella scelta non solo della destinazione ma anche delle diverse componenti del pacchetto in base alla capacità di spesa. Con un investimento medio di circa 600 euro (250 euro per le regioni del Sud) per persona per i weekend in Italia e Europa, fino ad arrivare a 1.500/2.500 euro per i viaggi oltreoceano.

«Riscontriamo un crescendo sui dati dei viaggiatori che scelgono l’agenzia per l’organizzazione di viaggi non solo lungo raggio – sottolinea Ivana Jelinic, presidente Fiavet nazionale – certi di trovare un referente professionale in grado di guidarli attraverso offerte e proposte, laddove non si ha una conoscenza approfondita o un’idea precisa della destinazione, e di tutelarli a fronte di eventuali imprevisti o problematiche prima della partenza e durante il viaggio».

Il sondaggio ha permesso di fare il punto anche sull’incoming, sia di gruppo che individuale. Le bellezze naturali e storico-artistiche continuano a essere le icone che contraddistinguono la richiesta da parte dei viaggiatori stranieri. Le agenzie del nord registrano un interesse da parte del mercato italiano in particolare per il lago di Garda e una dominante di prenotazioni sul fronte europeo da Germania e Francia. Al centro si registra un aumento delle prenotazioni rispetto allo scorso anno, con una prevalenza di turisti dalla Campania, Lazio, Lombardia, Belgio e Francia. Accusano un leggero calo delle prenotazioni le regioni del sud, che rimangono comunque meta ideale per il nord Italia e per gli inglesi.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore