I Caraibi scalano le vendite di Gattinoni Travel Experience e Sandals

I Caraibi scalano le vendite di Gattinoni Travel Experience e Sandals
05 aprile 12:36 2019 Stampa questo articolo

Caraibi a + 210% a fine marzo rispetto alla stessa data del 2018, con previsione di crescita ancora più performante, per Gattinoni Travel Experience. Le vendite triplicate portano la destinazione a contare per l’8% del fatturato totale della linea di viaggi esperienziali di Gattinoni Mondo di Vacanze, lanciata tre anni fa.

Un contesto nel quale la partnership con Sandals Resorts diventa essenziale per conquistare una clientela esigente, tra 35 e 65 anni, alto spendente, attenta alla qualità e al massimo del comfort, in resort a 4 o 5 stelle per chi cerca relax assoluto, o in formula bed and breakfast per gli esploratori di storia, cultura e folklore locale.

«I resort Sandals & Beaches garantiscono l’eccellenza di prodotto e servizio che la nostra clientela desidera trovare nel corso del soggiorno. La loro formula all inclusive, ribattezzata “Luxury Included”, assicura infatti agli ospiti di potersi abbandonare totalmente al benessere psicofisico, dimenticando ogni pensiero e preoccupazione», spiega Alberto C. Albéri, responsabile di Gattinoni Travel Experience.

Sono 19 le strutture della catena giamaicana nata nel 1981 col primo resort a Montego Bay e poi sviluppatasi in otto isole dell’arcipelago con 16 Sandals (per coppie, letto rigorosamente matrimoniale) e 13 Beaches (per amici, single e famiglie, con fino a tre camere comunicanti), ufficio wedding in ogni resort.

«Travel Experience è un partner molto importante perché osano – commenta Paola Preda, manager per l’Italia di Sandals Resorts International – Ci hanno chiesto isole meno conosciute dal mercato italiano, come Grenada e Saint Lucia, e questo dimostra grande attenzione al cliente, promuovendo nuove esperienze di vacanze».

Chiuso il 2018 con +20%, le prenotazioni di quest’anno si sono concentrate su aprile, un andamento insolito rispetto all’abituale richiesta da maggio in poi. L’estate è dunque un po’ a rilento, mentre è boom di viaggi di nozze per il 2020. Quanto alle destinazioni, risultano top Antigua e Bahamas, con Turks & Caicos per le famiglie. Emergenti, perché più rigogliose di vegetazione, spiagge altrettanto belle e con maggiori alternative di escursioni, Grenada e Barbados, quest’ultima fonte di tanta curiosità per l’appeal dei molti europei che la frequentano e scelta anche per matrimoni e gruppi wedding, orientati pure su Saint Lucia.

La quale sfata la sua nomea di sole spiagge scure al Sandals Grande St. Lucian Spa & Beach Resort, primo resort dell’isola (da 15 anni consecutivi) per World Travel Awards. Sempre Luxury Included la formula, che significa inclusivo di tutti i lussi: trasferimenti da/per gli aeroporti, wifi gratuito e illimitato dappertutto, tutti i ristoranti dei resort (dai 7 del più piccolo ai 21 del Beaches Turks & Caicos) con sei tipologie di vini californiani serviti in bottiglia, qualunque attività sportiva di terra e acquatica, immersioni comprese e golf nei campi di proprietà, ovvero a Giamaica, St. Lucia e Bahamas.

Gratuito anche il matrimonio: a cinque anni dal lancio, aspettative superate non solo per seconde nozze, ma anche per le prime. Per la cerimonia completa, testimoni inclusi, anche nelle cappelle overwater, bastano 3 notti in questi resort romantici. Che si dorma nelle camere standard Entry level, nelle intermedie Club level, le più vendute, con room service e minibar di alcolici inclusi, o nelle Butler, con maggiordomo: solo suite o ville, con piscina privata, overwater in due resort a Giamaica e in uno a St.Lucia.

L'Autore

Adriana De Santis
Adriana De Santis

Guarda altri articoli