Capri, emergenza traffico: le soluzioni di Federalberghi

Capri, emergenza traffico: le soluzioni di Federalberghi
16 settembre 10:54 2019 Stampa questo articolo

Isola sì, ma anche pedonale. Per fronteggiare il traffico a Capri, Federalberghi locale propone l’istituzione di una Ztl. «Non servono semafori, ma piuttosto proposte di buon senso. E noi siamo in grado di avanzarne», afferma il presidente degli albergatori Sergio Gargiulo.

Di fatto, la stagione estiva ha fatto emergere le questioni legate al traffico sull’isola che soffre per la relativa portata delle strade, per un parco mezzi del trasporto pubblico sempre meno idoneo e per l’impasse creatasi con la polemica sull’opportunità o meno di una nuova funicolare.

«Vogliamo essere costruttivi e collaborare con gli amministratori per evitare di essere sorpresi con gli stessi problemi anche la prossima stagione turistica – afferma Gargiulo – È per questo che abbiamo elaborato sei proposte che potrebbero contribuire a una drastica soluzione del fenomeno. Si va dall’orario di consegna delle merci entro e non oltre le 9.30 all’istituzione di una Ztl per residenti e affittuari di case vacanza, fra le 10 e le 18, oppure all’adozione del sistema delle targhe alterne».

Federalberghi Capri propone, inoltre, una limitazione della circolazione delle auto per i proprietari delle seconde case con ampio parcheggio ad Anacapri e utilizzo del servizio pubblico, il divieto di circolazione delle auto dei bed & breakfast perché non sono autorizzate al servizio di transfer che, insieme ad altri servizi forniti dai proprietari, assimilano le sistemazioni in b&b a quelle in hotel, ma con minori oneri fiscali per i proprietari a discapito degli alberghi. E ancora l’istituzione di taxi collettivi, la sostituzione dei mezzi Euro 0 che compongono il parco veicoli del trasporto pubblico, per vetustà, inadeguatezza, ma soprattutto perché inquinanti.

«Su tutto però – aggiunge Gargiulo – bisognerebbe affrontare definitivamente la questione di un sistema per collegare Anacapri, che sia questa una nuova funicolare o anche un sistema alternativo».

In definitiva, Federalberghi Capri auspica che la circolazione sia riservata a chi ne ha effettivamente il diritto.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli