Buona salute e stile alimentare? Le regole da seguire (anche in vacanza)

Buona salute e stile alimentare? Le regole da seguire (anche in vacanza)
13 luglio 07:07 2018 Stampa questo articolo

La vacanza? Un’occasione da non perdere per rilassarsi e rivedere alcuni stili di vita, alimentazione in primis. È quanto suggerito da Elena Dogliotti, biologa nutrizionista e supervisore scientifico per la Fondazione Veronesi di Milano che, in collaborazione con Gattinoni Mondo di Vacanze, ha tenuto un incontro dal titolo “Stile di vita e alimentazione: linee guida per fare prevenzione anche in vacanza”.

Fin dai tempi più remoti è chiara la relazione tra salute e cibo. Non sempre, però, diamo all’alimentazione l’importanza che merita. Prova ne sono l’aumento dell’obesità anche tra i bambini e i disordini legati alla digestione che affliggono milioni di persone. Per non parlare di malattie – cardiovascolari e tumorali sopra tutte – le cui correlazioni con le cattive abitudini a tavola sono comprovate.

Il complesso meccanismo che regola e mantiene in equilibrio organi e apparati nel corpo non può funzionare se manca un approvvigionamento giornaliero di sostanze nutritive, fibra, acqua, vitamine, sali minerali, oligoelementi. La vita ci sottopone a innumerevoli stress, che mettono duramente alla prova corpo e psiche, e la routine ci impedisce di trovare il tempo e la voglia per cucinare. Così, troppo spesso ci si ritrova a mangiare male e di corsa, a danno della salute, della linea e del buonumore.

In ferie, suggerisce la nutrizionista, proviamo a cambiare registro e a migliorare il nostro rapporto con lo stress e il cibo riscoprendo i benefici della dieta mediterranea.

«Cerchiamo di non commettere errori come saltare la colazione, fare pranzi poco nutrienti e cene abbondanti oppure togliere del tutto i carboidrati. Scegliamo che cosa mangiare, sperimentiamo anche i frutti e le verdure esotici, se siamo in Paesi lontani, e prendiamoci il tempo necessario per leggere le etichette e controllare i valori nutrizionali di ciò che acquistiamo», ha spiegato.

Nell’ambito di uno stile alimentare corretto cereali, frutta, verdura e fibre rivestono una grande importanza. Gli alimenti vegetali contengono sostanze che possono offrire importanti benefici: rafforzamento del sistema immunitario, regolazione della pressione sanguigna, del tasso di colesterolo e dello zucchero del sangue. Anche spezie ed erbe aromatiche giocano, a tavola, un ruolo assai importante nell’esaltazione dei sapori, consentendo di usare meno sale.

La dieta mediterranea, dando precedenza al pesce sulla carne, supportata da un’adeguata assunzione di acqua, rappresenta uno esempio vario, ricco e corretto e l’estate è il momento ideale per iniziare a mangiare meglio e fare un po’ di moto, abitudini da riportare poi come un ottimo ricordo delle vacanze da rivivere quotidianamente anche al rientro in città.

Infine, ha concluso la dottoressa Dogliotti «non limitatevi solamente alle caratteristiche salutistiche di ciò che portate in tavola ma giocate con colori, profumi ed estetica. L’alimentazione riveste infatti un ruolo psicologico molto importante legato, oltre al piacere del palato, anche a quello degli altri sensi».

 

L'Autore

Paola Dragotto
Paola Dragotto

Guarda altri articoli