British Airways, più voli tra Londra e Usa grazie alle riaperture

British Airways, più voli tra Londra e Usa grazie alle riaperture
02 Agosto 14:29 2021 Stampa questo articolo

Un +95% di nuove prenotazioni dagli Stati Uniti in poche ore. Questo, l’effetto registrato da British Airways dopo l’annuncio della revoca da parte del governo del Regno Unito delle restrizioni di quarantena per i viaggiatori statunitensi e dell’Ue completamente vaccinati.

La compagnia di bandiera britannica, quindi, sta già aggiungendo nuovi voli da molte città americane, come New York, Los Angeles e Chicago, ma anche da città europee tra cui Berlino, Ginevra e Amburgo

I voli tra New York-Jfk e Londra Heathrow aumenteranno a 21 servizi a settimana (da 17 a settimana operati attualmente), quelli tra Chicago ed Heathrow aumenteranno invece a 10 a settimana (da 7 a settimana), a partire dal 16 agosto 2021. Dal 23 agosto 2021, i voli tra Seattle e Londra Heathrow aumenteranno a 7 servizi a settimana (dai 4 a settimana operati attualmente) e la rotta Los Angeles-Heathrow aumenterà ulteriormente a 14 voli a settimana. BA prevede inoltre di continuare ad ampliare il proprio programma tra Stati Uniti e Regno Unito per tutto il mese di settembre.

La partnership tra British ed American Airlines inoltre, consentirà collegamenti senza interruzioni attraverso i principali hub americani negli Stati Uniti, fornendo collegamenti one-stop dalla maggior parte delle città degli Stati Uniti a Londra.

La compagnia ha dichiarato inoltre di avere intenzione di aggiungere ulteriori voli da città europee come Berlino, Ginevra e Amburgo e gli orari saranno continuamente rivisti per garantire che il numero di posti disponibili corrisponda alla domanda del mercato.

«Non vediamo l’ora di accogliere nuovi visitatori dagli Stati Uniti e dall’Ue nel Regno Unito dalla prossima settimana, molti dei quali si riuniranno con i loro familiari per la prima volta in molti mesi – ha dichiarato Sean Doyle, presidente e Ceo di British Airways – questa mossa aiuterà anche a rilanciare l’economia britannica e il settore dell’ospitalità, che come l’aviazione, è stato paralizzato dagli effetti della pandemia».

E aggiunge: «sosterremo i nostri clienti mentre usciremo da questa crisi e speriamo che vengano stabiliti corridoi di viaggio, in quanto strumento cruciale per consentire accordi reciproci. Ciò consentirà ai cittadini del Regno Unito di viaggiare man mano che i casi di Covid nel Regno Unito diminuiscono e i tassi di vaccinazione continuano ad aumentare».

 

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Roberta Moncada
Roberta Moncada

Roberta Moncada: Sinologa ed esperta di turismo cinese. Ha vissuto diversi anni in Cina, per poi tornare in Italia, dove attualmente lavora per diversi Tour Operator come accompagnatrice turistica ed organizzatrice di tour ed attività enogastronomiche per turisti cinesi.

Guarda altri articoli