British, attacco hacker contro 380mila carte di credito dei clienti

British, attacco hacker contro 380mila carte di credito dei clienti
07 Settembre 15:49 2018 Stampa questo articolo

Non era mai successo prima nei 20 e passa anni in cui British Airways opera online. I dati di qualcosa come 380mila carte di credito, che erano stati registrati sul sito e sulla app del vettore inglese, sono stati rubati nel corso di un attacco hacker durato due settimane. A essere coinvolti nel furto sono stati dati sensibili come gli indirizzi di residenza, le mail e tutti i dettagli delle carte di pagamento, secutiry code compresi.

«Siamo molto dispiaciuti per l’accaduto – ha detto il chairman e ceo della compagnia Alex Cruz – Gli hacker non possono decifrare le parole d’acceso al nostro sistema, ma non mi so spiegare esattamente come abbiano fatto ad entrarvi».

L’attacco arriva dopo 15 mesi dal giorno in cui, a causa di un “collasso” del sistema informatico, l’aeroporto di Heathrow andò in crisi, causando in un weekend disagi a circa 75mila passeggeri. A causa della manovra degli hacker, il titolo di Iag ha subito in Borsa una flessione del 3%.

Per scongiurare possibili azioni legali, Cruz ha sottolineato come chiunque subirà furti o perdite finanziarie da queso attacco, avrà diritto a un risarcimento da parte della compagnia.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore