Boscolo Tours lancia l’Academy: «Un club di digital agency»

Boscolo Tours lancia l’Academy: «Un club di digital agency»
09 ottobre 07:00 2019 Stampa questo articolo

Boscolo Tours investe sulla formazione tecnologica delle agenzie partner, con un obiettivo: formare un club di digital agency con le quali portare innovazione sul mercato. Nasce così la Boscolo Academy, un percorso dedicato alle adv con l’intento di diffondere cultura digitale, indicare best practice e modelli utili, favorire il networking, «formare al meglio le agenzie e cercare con loro di costruire il futuro», commenta il direttore vendite Salvatore Sicuso.

Per farlo, il t.o. ha cercato partner sul campo: MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business e l’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo dell’ateneo. «Oggi si deve dare valore aggiunto e ognuno deve mettere a disposizione la propria specializzazione», commenta il manager. Il punto di partenza sarà la formazione di prodotto sotto forma di quattro webinar, ciascuno dedicato a una meta in portfolio: Cina, Usa, Nord Europa ed Egitto classico le prime quattro in programma.

Mip e Osservatorio gestiranno poi il percorso digital innovation, che si terrà a Milano a febbraio 2020 in due giornate e avrà a tutti gli effetti valore formale, verranno rilasciati attestato e diploma. Infine, dopo la formazione in aula i partecipanti potranno visitare, con il supporto formativo dei ricercatori della School of Management, una delle quattro destinazioni studiate. Il progetto sarà a numero chiuso, per selezionare gli agenti Boscolo Tours partirà dal proprio database (per le iscrizioni c’è una landing page ad hoc), «individuando gli agenti già in possesso di requisiti minimi sul fronte della tecnologia e che hanno davvero interesse ad approfondire il digitale – specifica Sicuso – Saranno una cinquantina in tutta Italia». Il percorso sarà gratuito, perché nelle intenzioni del tour operator c’è: la creazione di una community: «Puntiamo a un club di digital agency Boscolo, che partirà da tutti coloro che avranno ottenuto il proprio diploma. Su di loro continueremo con le attività e lavoreremo a eventi e promozioni digitali dedicate nel corso dell’anno. Stiamo facendo grossi investimenti in tecnologia e abbiamo un progetto: portare l’innovazione sul mercato insieme alle adv», conclude il manager.

Per Davide Chiaroni, responsabile formazione corporate Mip Politecnico di Milano Graduate School of Business, il mondo travel e turismo «è un settore vitale per il sistema Paese, sta affrontando cambiamenti estremamente rilevanti nelle pratiche di management». E l’esperienza dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo non è nuova al mondo della distribuzione. La direttrice Eleonora Lorenzini spiega che «nel corso di uno dei nostri innovation lab abbiamo lavorato con le agenzie di viaggi ed è stato il punto di partenza per costruire questo corso. Da parte loro vediamo un forte interesse a capire di più il digitale; intendiamo supportarle in un percorso di formazione in cui il digitale sia un alleato, non più il nemico che rischia di portarsi via i clienti».

Saranno due le giornate in aula, in cui imparare cosa significa innovazione digitale per il travel retail, si esploreranno le fasi del digital tourist journey, fornendo strumenti strategici come il business model canvas; in programma ci sono anche laboratori in piccoli gruppi per disegnare nuovi modelli di sviluppo per le adv. «Tra i tool concreti che ci sembrano di maggior interesse e opportunità al momento abbiamo selezionato la costruzione di una campagna social efficace e l’uso strategico dei dati», conclude Lorenzini.

L'Autore

Mariangela Traficante
Mariangela Traficante

Guarda altri articoli