Boeing, un tesoretto di 62 milioni per l’ex ceo Muilenburg

Boeing, un tesoretto di 62 milioni per l’ex ceo Muilenburg
13 Gennaio 09:59 2020 Stampa questo articolo

Era stato licenziato solo pochi giorni fa in seguito alle risposte poco “chiare” di Boeing dopo i disastri dei 737 Max di Lion Air ed Ethiopian Airlines. Adesso, in attesa che il nuovo presidente del consiglio di amministrazione David Calhoun prenda il suo posto questa settimana, per l’ex ceo di Boeing Dennis Muilenburg è arrivato il momento di lasciare il colosso di Seattle, ma non a mani vuote.

Pur non avendo ricevuto alcun tipo di liquidazione, nelle sue tasche finiranno 62,2 milioni di dollari, tra azioni, opzioni e altri benefici accumulati in quasi 35 anni di attività nella compagnia. Senza contare che Muilenburg, ceo dal 2015, è in possesso dal 2013 anche di stock option non esercitate che valgono oltre 18,5 milioni di dollari.

Dal canto suo Calhoun, 62 anni ed ex dirigente di General Electric e Nielsen, avrà uno stipendio base di 1,4 milioni di dollari, a cui potrà aggiungere diversi milioni di bonus e premi in azioni, come ad esempio nel caso (si parla già di un “gratifica” da 7 milioni di dollari) qualora riporti in servizio il Max 737, la cui produzione verrà interrotta questo mese fino a data da destinarsi.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore