Boeing, le consegne dei 737 Max frenano le perdite

Boeing, le consegne dei 737 Max frenano le perdite
29 Aprile 11:16 2021 Stampa questo articolo

Boeing continua a registrare perdite nel primo trimestre dell’anno, ma complice la ripartenza dei 737 Max, le nuove consegne e la timida ripresa dei viaggi l’azienda Usa si avvia verso un andamento positivo durante il 2021. Il colosso di Seattle ha concluso il primo trimestre del 2021 con una perdita per azione di 1,53 dollari, mentre il giro d’affari è stato pari a 15,22 miliardi di dollari, in calo del 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ma superiore ai 15,02 miliardi stimati. La perdita netta complessiva è stata di 561 milioni.

Diminuiscono le consegne del 787 e si registra un minor volume di servizi commerciali: dati parzialmente compensati dalle maggiori consegne di 737 e dai maggiori ricavi derivanti dal programma KC-46A Tanker (aerei militari).

«Sono orgoglioso dei progressi compiuti dal nostro team in tutte le nostre attività nel primo trimestre, mentre al contempo continuiamo a trasformare la nostra azienda, rafforzare i nostri processi di sicurezza e sostenere investimenti critici per il nostro futuro – ha affermato Dave Calhoun, presidente e amministratore delegato di Boeing – Sebbene la pandemia globale continui a mettere sotto pressione il mercato, consideriamo il 2021 un punto di svolta chiave per il nostro settore poiché la distribuzione di vaccini sta accelerando e noi lavoriamo insieme, tra governo e industria, per consentire una solida ripresa. Il nostro bilanciato portfolio commerciale, difesa, spazio e servizi continua a fornire una stabilità fondamentale per la nostra attività e rimaniamo concentrati su sicurezza, qualità e integrità mentre rispettiamo gli impegni con i nostri clienti».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore