Bit svela l’edizione 2019 in programma a febbraio

Bit svela l’edizione 2019 in programma a febbraio
12 Luglio 12:36 2018 Stampa questo articolo

Happiness is a Journey. È il claim di Bit 2019, la Borsa Internazionale del Turismo, in programma dal 10 al 12 febbraio a Milano, a fieramilanocity. Terza tappa per la “Revolution” della fiera – una rivoluzione cominciata due anni fa – dove già oggi è possibile citare alcune realtà che hanno già aderito come espositori: si tratta, tra gli altri, di Repubblica Dominicana, Friuli Venezia Giulia, Space Hotels, Nicolaus, Geco Acampora.

Un viaggio, quello della kermesse milanese, che riparte puntando soprattutto su un’immagine rinnovata, che vede protagonista una giovane skater, simbolo di dinamismo, intraprendenza e voglia di scoprire. Confermate, inoltre, le aree delle scorse edizioni: A bit of Taste, dedicata al turismo enogastronomico; I Love Wedding, per gli honeymooner; Bit4Job, che mette al centro il recruiting nel settore turistico; BeTech, dove il fulcro è la tecnologia; e Mice, spazio per il mondo degli organizzatori di eventi, convegni, meeting o anche incentive.

E ancora la formazione, con un ricchissimo panel di convegni che avrà in agenda almeno 70 incontri. Tra i temi trattati ci sarà l’enogastronomia, come driver dei territori.

Cuore di Bit – l’86% degli intervistati dagli organizzatori confermano di aver stretto nuovi contatti durante la tre giorni – l’Italia: una meta sempre più desiderata. Secondo le stime di Cst Assoturismo gli arrivi quest’anno supereranno quota 62 milioni (contro 58,8 nel 2017), con un incremento del 5%. Tra i mercati d’origine in maggiore crescita gli Usa (+5,5%) e la Cina (+4,5%). E gli italiani? Se una buona fetta preferisce rimanere in patria, molti altri puntano la bussola verso l’estero: almeno 24 milioni secondo il Ciset, con un aumento del 2,3%. L’area mediterranea (+2,9%) assorbirà più di metà delle partenze totali, e solo in Francia andranno in 8 milioni. Non mancano scelte più particolari, come evidenziano anche le ricerche sui principali portali: su quelli specializzati in località esotiche spiccano in particolare Thailandia, Australia e Indonesia, con la novità Tanzania e soprattutto Perù, un must per la vacanza d’avventura.

Per entrare già oggi in contatto con Bit 2019 – la fierà ha ricevuto la Trade Fair Certification da parte dello United States Department of Commerce degli Stati Uniti, che la certifica come piattaforma idonea per la aziende del mercato americano – è possibile interagire con i canali social della manifestazione e consultare il sito bit.fieramilano.it.

  Articolo "taggato" come:
Bit
  Categorie

L'Autore