Econochic e ipertech: B&B Hotels apre Berlin-Tiergarten

Econochic e ipertech: B&B Hotels apre Berlin-Tiergarten
23 Giugno 09:50 2017 Stampa questo articolo

Prosegue lo sviluppo in Europa di B&B Hotels, catena francese di alberghi low cost, che nella città di Berlino ha inaugurato il Berlin-Tiergarten, portando così a quota cento le strutture in Germania, secondo mercato del Gruppo presente dal 1998.

«Questa apertura è una conferma del dinamismo e della lungimiranza della nostra strategia in questo mercato particolarmente attrattivo. La nostra realtà rappresenta inoltre un incubatore per gli investitori e gli imprenditori tedeschi», ha commentato Max C. Luscher, ceo B&B Hotels GmbH in Germania.

Con 186 stanze, il più grande hotel della catena in territorio tedesco, il B&B Hotel Berlin-Tiergarten sorge nel vivace quartiere di Tiergarten, poco distante dalla Porta di Brandeburgo, dal centro città e dal celebre Zoo di Berlino. La struttura è moderna, con alcuni elementi di design, e le stanze, arredate con semplicità, sono singole, doppie o family con quattro posti letto. «Questo albergo, così come tutti quelli appartenenti alla catena B&B Hotels, dispone di elevati standard di qualità e di tecnologia come collegamento internet veloce e gratuito così come la Sky Tv e il check-in online».

Tra i piani di sviluppo del gruppo B&B Hotels, che nel 2016 ha chiuso con un fatturato di 424 milioni di euro (+15%), ci sono più di dieci nuove aperture l’anno in Germania e l’ingresso in nuovi mercati tra cui Svizzera, Austria e in sud America, in Brasile. L’obiettivo è di raggiungere un portafoglio internazionale di oltre 600 hotel, ovvero circa 50mila camere, entro il 2020.

«Dagli attuali 25, in Italia vogliamo arrivare a quota di più di 60 hotel in dieci anni», fa sapere Jean Claude Ghiotti, presidente B&B Hotels Italia. «La domanda c’è – dice – e sul mercato siamo molto concorrenziali. Offriamo servizi di qualità e tecnologia, i due principali driver che ci faranno tagliare questo traguardo».

Ghiotti pone inoltre l’accento sulla filosofia dell’econochic che caratterizza gli hotel del Gruppo. Un concetto, registrato a livello mondiale, che passa attraverso servizi di qualità a un costo competitivo. «Ovvero, quello che i clienti cercano oggi da un’esperienza in albergo».

Come sarà il B&B Hotels di domani? Ancora più confortevole, sempre più connesso e con una maggiore esperienza di convivialità. Ghiotti anticipa anche l’introduzione di alcuni fitness kit all’interno delle stanze degli hotel in Italia e di distributori automatici di vino, «un primo test lo stiamo facendo nella città di Verona».

Ma nei piani di sviluppo di B&B Hotels non ci sono soltanto le strutture, qualcosa si sta infatti muovendo anche sul fronte della vendita, oggi per lo più diretta, attraverso sito internet e applicazione, o attraverso le Olta. «Ci stiamo attrezzando con i sistemi informatici per la gestione delle prenotazioni e nella seconda metà dell’anno, probabilmente a settembre, inizieremo a lavorare con le agenzie viaggi di Italia, Francia e Spagna per la vendita delle nostre stanze. Dobbiamo riempire i nostri alberghi e questa collaborazione sarà profittevole per entrambi», giura il presidente.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Silvia Pigozzo
Silvia Pigozzo

Guarda altri articoli