Battisti (Fs) nel management committee della Comunità Ferrovie Europee

Battisti (Fs) nel management committee della Comunità Ferrovie Europee
03 ottobre 13:18 2019 Stampa questo articolo

L’amministratore delegato e direttore generale del Gruppo Fs, Gianfranco Battisti, entra nel management commitee della Comunità Ferrovie Europee – Cer. L’ingresso nel principale organismo europeo per il trasporto ferroviario, segue di poche ore l’adesione di Fs alla CEOs Call to Action, l’appello per uno sviluppo sostenibile lanciato dal network internazionale Csr Europe ai business leader e la nomina di Battisti ad ambasciatore per la promozione della diversità nel settore dei trasporti. Tre segnali molto forti che ben rappresentano la costante attenzione del Gruppo Fs ai temi della sostenibilità, della diversità e dell’inclusione, asset strategici del Piano industriale 2019-2023.

«Il trasporto ferroviario è la soluzione per rendere il sistema dei trasporti in Europa più sostenibile – ha sottolineato Battisti – Lavoreremo con la Cer per raggiungere l’obiettivo di riduzione delle emissioni di COin atmosfera, nel periodo 2020-2021. In Italia abbiamo già realizzato, negli ultimi 10 anni, un progetto di mobilità integrata che ha contribuito, con 55 miliardi di investimenti in infrastrutture e servizi, allo sviluppo sostenibile del sistema dei trasporti riducendo le emissioni di CO2 di 20 milioni di tonnellate. L’impegno del Gruppo Fs Italiane è testimoniato dal Piano industriale 2019-2023 da 58 miliardi di investimenti, tracciato in coerenza con gli Obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu, e confermato anche dall’adesione alla CEOs Call to Action di Csr Europe. La sfida che abbiamo davanti non è semplicemente quella di coniugare, in maniera attenta e virtuosa, gli obiettivi economico-finanziari dell’impresa con i profili di responsabilità sociale, ambientale e con i principi generali dello sviluppo sostenibile ma, piuttosto, quella di rendere l’agire sostenibile il vero driver dello sviluppo e della creazione di valore per gli azionisti e per tutto il sistema Paese».

La Comunità Ferrovie Europee, con sede a Bruxelles, riunisce le principali imprese ferroviarie europee, sia pubbliche che private, le loro associazioni nazionali insieme ai gestori delle infrastrutture e le società di leasing di mezzi ferroviari. L’Assemblea generale della Cer, che si è tenuta a Danzica in Polonia, ha confermato alla presidenza Crister Fritzson, numero uno dell’Astoc, l’associazione delle compagnie di trasporto ferroviario svedesi al secondo mandato.

Nel management committee, oltre a Battisti, sono presenti i vertici delle principali compagnie ferroviarie europee tra cui Guillaumme Pepy (Sncf), Richard Lutz (Db), Andreas Meyer (Sbb) e Isaias Taboas Suarez (Renfe).

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore