Battisti alla guida di Ferrovie dello Stato

Battisti alla guida di Ferrovie dello Stato
30 Luglio 13:27 2018 Stampa questo articolo

È Gianfranco Battisti il nuovo amministratore delegato del Gruppo Fs. L’annuncio è stato diramato direttamente dal ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, sul suo profilo Facebook in seguito all’accordo raggiunto stamattina durante l’assemblea di Ferrovie dello Stato Italiane Spa.

Il nuovo ruolo di Gianfranco Battisti, che è anche alla guida di Federturismo, sarà ratificato durante il primo consiglio di amministrazione del Gruppo. Il nuovo presidente, invece, è Gianluigi Vittorio Castelli, attuale direttore centrale Innovazione e Sistemi Informativi di Ferrovie.

“Abbiamo rinnovato il cda di Ferrovie e siamo felici per le nostre scelte. Alla faccia di chi ci accusava di voler occupare delle poltrone, ai primi due gradini abbiamo messo due eccellenti manager interni all’azienda – Gianfranco Battisti come ad – fino a oggi era responsabile Fs Sistemi Urbani – e Gianluigi Vittorio Castelli come presidente – attuale direttore centrale Innovazione e Sistemi Informativi di Ferrovie”, scrive il ministro nel suo post.

L’assemblea di Ferrovie dello Stato Italiane Spa, quindi, ha nominato il nuovo Consiglio di amministrazione per il triennio 2018/20, che è composto da Gianluigi Vittorio Castelli, Gianfranco Battisti, Flavio Nogara, Andrea Mentasti, Cristina Pronello, Francesca Moraci, Wanda Ternau.

Toninelli sottolinea la scelta come un segnale di forte discontinuità rispetto alla precedente gestione: “A differenza di qualche loro predecessore, conoscono benissimo la struttura e sanno come far marciare i treni. In più, abbiamo confermato nell’organo di amministrazione due consigliere che si erano dimesse in tempi non sospetti, mostrandosi in disaccordo rispetto alla scelta del precedente board di non applicare la clausola etica per l’amministratore delegato decaduto”. Il cda del Gruppo, guidato dall’ex ad Renato Mazzoncini, era stato azzerato la scorsa settimana dal ministero dell’Economia e da quello delle Infrastrutture e Trasporti.

Come una Freccia – soprannome che qualcuno gli aveva attribuito quando era a capo dell’alta velocità di Trenitalia – Gianfranco Battisti ha, così, scalato i vertici delle Ferrovie dello Stato, fino a occupare lo scranno più alto. Quello che oggi è il nuovo amministratore delegato di Fs è un manager tutto d’un pezzo. Un profondo conoscitore della complessa macchina di Piazza della Croce Rossa, sede romana del Gruppo. Tra i suoi fedelissimi, con cui ha saputo costruire negli anni un rapporto di fiducia, c’è grande entusiasmo e volontà di lavorare “tanto e bene” per potenziare il trasporto pubblico in Italia.

Toninelli si affida alle tre “E” per sottolineare la bontà della scelta del governo: “Esperienza, efficienza ed etica, che devono andare sempre a braccetto”. Ed è lo stesso ministro ad augurare “buon lavoro al nuovo Cda, cui toccherà far viaggiare al meglio le Frecce, ma soprattutto potenziare il trasporto su ferro regionale, in primis per dare sicurezza e comfort ai pendolari che ogni mattina scelgono per muoversi un mezzo pulito e condiviso come il treno”.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore