Bagaglio a mano della discordia:
l’Antitrust multa Ryanair e Wizz Air

Bagaglio a mano della discordia: <br>l’Antitrust multa Ryanair e Wizz Air
22 febbraio 10:24 2019 Stampa questo articolo

Niente da fare per Ryanair e Wizz Air, portare un bagaglio a mano gratis in cabina è un diritto. A mettere la parola fine (per il momento) a una vicenda iniziata lo scorso autunno quando le due compagnie low cost decisero di modificare le regole di trasporto del bagaglio a bordo, è intervenuta nuovamente l’Antitrust che ha deciso di multare i due vettori. La sanzione pecuniaria è di 3 milioni di euro per Ryanair e di 1 milione di euro per Wizz Air: entrambe le compagnie hanno 60 giorni di tempo per comunicare all’Autorità le misure adottate in ottemperanza a quanto deciso.

L’Authority, in particolare, ha accertato che le modifiche apportate alle regole di trasporto del bagaglio a mano grande, ovverosia il trolley, costituiscono una pratica commerciale scorretta in quanto ingannano il consumatore sull’effettivo prezzo del biglietto, non includendo più nella tariffa base un elemento essenziale del contratto di trasporto aereo quale è il “bagaglio a mano grande”.

Ad oggi, i viaggiatori che scelgono di volare con Ryanair e Wizz Air, possono trasportare una sola borsa piccola, che doveva venire posizionata sotto il sedile del posto passeggero.

Il bagaglio a mano, recita la nota dell’Antitrust, costituisce un “elemento essenziale del servizio aereo e il suo trasporto deve essere permesso senza alcun costo aggiuntivo per i passeggeri”. Sulla base della normativa europea in tema di trasporto aereo, i supplementi prevedibili e inevitabili devono essere già compresi nel prezzo del servizio base e non possono essere separati con la richiesta di somme ulteriori.

Al momento, la richiesta di un supplemento per il bagaglio a mano grande attuata dalle due compagnie è variabile tra i 5 e i 25 euro, a seconda delle diverse modalità di acquisto in fase di prenotazione.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore