B737 Max, il ritorno: la nuova stagione di Boeing

B737 Max, il ritorno: la nuova stagione di Boeing
10 Gennaio 10:32 2022 Stampa questo articolo

A distanza di quasi tre anni dall’incidente Ethiopian che aveva compromesso il futuro dei 737 Max nell’aviazione mondiale (e con in mezzo anche la pandemia che ha azzoppato il settore dei trasporti, ndr) il modello di punta di Boeing torna – aggiornato e “messo in sicurezza” – a scuotere il mercato. Già nel 2021, infatti, la casa costruttrice Usa aveva fatto ripartire ordini e consegne a un buon ritmo, ma ora il 2022 si apre con un maxi ordine di Allegiant Air per 50 velivoli 737 Max, con opzioni per altri 50 aerei aggiuntivi.

Una commessa da 100 aeromobili, quindi, che vede la compagnia ultra low cost statunitense con sede a Las Vegas selezionare due modelli, il 737-7 e il 737-8-200, che offrono i costi più bassi tra posto e miglio per un aereo a corridoio singolo e alta affidabilità.

«Il nostro approccio alla flotta – ha spiegato Maurice J. Gallagher, presidente e ceo di Allegiant –  è sempre stato opportunistico e questa importante transazione con Boeing non fa eccezione. Mentre il cuore della nostra strategia continua a concentrarsi su velivoli di proprietà precedenti, l’inserimento di un massimo di 100  aeromobili 737 direttamente dal produttore porterà numerosi vantaggi per il futuro, tra cui la flessibilità per la crescita della capacità e il ritiro degli aeromobili, significativi benefici in termini di impatto ambientale, e la configurazione moderna e le caratteristiche della cabina che i nostri clienti apprezzeranno».

IL PUNTO SUI VOLI E LE CONSEGNE
Non solo: nei primi giorni dell’anno Boeing ha consegnato già due Max 9 (a Copa Airlines e Alaska Airlines) e due Max 8 (flydubai e Tui netherlands) e al momento, secondo il portale specializzato Simpleflying conta quasi 500 i velivoli 737 Max (480 per la precisione, operati da 38 compagnie aeree) che volano regolarmente. La compagnia che ne gestisce di più in flotta, per ora, è Southwest Airlines (69 aerei) seguita da American (42 jet) e Ryanair (41).

Fino a ottobre scorso, infatti, la casa statunitense aveva consegnato più di 195 aeromobili del suo modello di punta, mentre le compagnie aeree avevano riportato in servizio più di 200 aerei precedentemente a terra. A dicembre, infine, la società di investimenti con sede a Miami, 777 Partners, aveva annunciato il raddoppio del portfolio ordini presso Boeing del 737 Max con l’acquisto di 30 ulteriori aerei (arrivando a 68 aeromobili di questa tipologia in totale). Entro febbraio 2022, infine, anche Ethiopian Airlines ha annunciato il ritorno in volo dei 737 Max nella sua flotta.

Con elementi in comune e una migliore efficienza nel consumo di carburante, secondo Boeing la famiglia 737 Max consente alle compagnie aeree di ottimizzare le loro flotte in un’ampia gamma di rotte. Il 737-7, sempre secondo la casa costruttrice americana, offre bassi costi operativi che consentono ai vettori di aprire nuove rotte con meno rischi economici, mentre il più grande 737-8-200 offre un potenziale di guadagno aggiuntivo ed è della giusta dimensione per l’espansione del mercato ultra-low cost. Rispetto all’attuale flotta di Allegiant, i nuovi modelli 737 ridurranno il consumo di carburante e le emissioni di anidride carbonica del 20%.

«Siamo entusiasti che Allegiant abbia scelto Boeing e il 737 Max posizionandosi così per crescita futura, una maggiore efficienza e prestazioni in termini di costi operativi – ha commentato Stan Deal, presidente e ceo di Boeing Commercial Airplanes – Tale accordo valida ulteriormente l’efficienza della famiglia 737 Max nel mercato ultra low cost; siamo entusiasti di essere al fianco di Allegiant per aggiungere questi nuovi aerei nella loro flotta».

Boeing e Allegiant collaboreranno per il supporto all’entrata in servizio, consentendo una transizione graduale mentre il vettore aggiungerà il 737 alle sue operazioni. Allegiant utilizzerà anche una suite di strumenti digitali Boeing Global Services per migliorare ulteriormente l’efficienza operativa. Allegiant attualmente possiede una flotta di 108 Airbus A319 e A320.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Gabriele Simmini
Gabriele Simmini

Redattore. Specializzato in trasporto aereo, network di agenzie di viaggi, tecnologia, estero, economia e fiere internazionali.

Guarda altri articoli