Austrian Airlines guarda all’Asia e scommette sulla Grande Cina

Austrian Airlines guarda all’Asia e scommette sulla Grande Cina
07 febbraio 13:48 2017 Stampa questo articolo

Dopo il successo dell’espansione dell’offerta di voli per il Nord America, Austrian Airlines si concentra sulla Cina. Il vettore serve le tre più grandi città della Grande Cina con collegamenti per Hong Kong, Shanghai e Pechino e un totale di sei destinazioni in Asia: Bangkok, Hong Kong, Pechino e Shanghai, così come Maldive e Sri Lanka in inverno. «Nonostante le notizie di recessione, le previsioni stimano una nuova crescita per la Cina nei prossimi anni – spiega Andreas Otto, chief commercial officer Austrian Airlines – Per questo, specie in grandi città come Shanghai e Hong Kong, si prevede un interessante potenziale per la compagnia». Potenziale che dall’Italia potrà essere sfruttato ancora meglio grazie all’aumento di capacità da Venezia, con voli effettuati da Embraer 195, e ai nuovi operativi da Milano Malpensa che, con l’orario estivo, passeranno da quattro a sei giornalieri.

In totale, Austrian Airlines offre fino a 23 voli settimanali verso l’Asia nell’orario invernale. La compagnia opera con un Boeing 777 voli giornalieri per Bangkok e fino a cinque voli settimanali per Hong Kong e Shanghai. Stessa frequenza per Pechino operata con un Boeing 767. Colombo e Malé sono poi le destinazioni turistiche dell’orario invernale 2016/17, attive già da ottobre 2016. Colombo, capitale dello Sri Lanka, è servita una volta alla settimana, mentre due voli settimanali a bordo di un Boeing 767 sono previsti per le Maldive. Su tutti i collegamenti a lungo raggio è possibile vivere l’esperienza di un volo eccezionale con la Austrian Business Class.

Tutti i plus per i passeggeri:

  • Tariffe promozionali, acquistabili fino al 28 febbraio, per viaggi dal 21 agosto al 31 gennaio 2018 per volare con quote, per persona, a partire da 459 euro per Pechino o Shanghai, e 496 euro per Hong Kong.
  • Business in offerta, negli stessi periodi delle tariffe promozionali, per voli per Shanghai e Pechino a partire da 1.899 euro, e Hong Kong da 1.845 euro.
  • Poltrone in Business Class che si reclinano fino a diventare un vero letto.
  • Flying Chef pronti a preparare fino a 10 specialità tipiche delle caffetterie austriache, come il Melange o l’Einspanner, e a dare l’ultimo tocco ai menu a bordo.

http://www.austrian.com

http://www.lufthansaexperts.com

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore