Attica, l’altra Grecia: dai city break al cicloturismo

Attica, l’altra Grecia: dai city break al cicloturismo
28 Marzo 06:58 2019 Stampa questo articolo

Ospita Atene, la capitale del Paese, ma l’Attica è soprattutto una delle regioni più sorprendenti della Grecia per varietà di luoghi e di offerte turistiche: come evidenziato dalla direttrice dell’ente del turismo greco in Italia, Kyriaki Boulasidou, in una presentazione promozionale a Roma coadiuvata da Eleni Dimopoulou (executive regional), Maria Pantelous (head of department) e Athina Kolyva (head of directorate) ed Evrydiki Lagoura del direttorato turismo della Regione.

«Dal cicloturismo ai percorsi trekking, dalle terme alle spiagge – ha sottolineato Kyriaki Boulasidou – l’Attica, rappresenta un inaspettato patrimonio di proposte turistiche per tanti target e per tutte le tasche. Una valida alternativa alla classica vacanza-mare in una delle nostre splendide isole così come Atene non deve essere percepita solo come una semplice zona di transito, o classico stop over di un giorno per visitare l’Acropoli e proseguire. E questo perché Atene vuol dire anche tanto divertimento, gastronomia di alto livello, spettacoli, festival e innumerevoli occasioni di visita e soggiorni».

Con 5,7 milioni di arrivi esteri via aerea e 1,7 milioni di arrivi via mare, l’Attica e Atene in particolare rappresentano certamente il punto di forza dell’offerta turistica del Paese, ma la regione ospita anche diverse opzioni turistiche per soggiorni brevi come le pittoresche località di Hydra, Kythera, le spiagge di Poros, le fonti termali del lago di Voulagmieni, e ancora le bellezze artistico-culturali di Eleusi che sarà una delle capitali culturali d’Europa nel 2020-2021.

Da qui i plus di potenziali prodotti che gli stessi t.o. italiani possono declinare per il mercato italiano, come le attività sportive, dal sub alla vela, come le 20 spiagge con la Bandiera Blu delle isole dell’Attica (Salamina, Aegina, Aghistri, Spetses).

Un’offerta ben supportata dalla logistica con 647 alberghi da due a cinque stelle per un totale di 32mila camere e suite ed una rete di collegamenti aerei: nel dettaglio il country sales manager della Aegean Airlines, Sandro Melis, ha sottolineato che «per la prossima stagione estiva l’aerolinea assicurerà collegamenti da ben 11 scali italiani, vale a dire Roma, Milano, Bologna, Pisa, Venezia, Verona, Napoli, Bari, Lamezia Terme, Catania e Palermo, per un totale di 4.900 voli e 851mila posti a bordo. Una adeguata offerta per quello che, dopo Regno Unito e Germania, è il terzo mercato più importante per Aegean Airlines che garantisce anche connection interne con 31 voli per destinazioni domestiche». Per supportare al meglio la promozione dell’Attica, sono stati annunciati fam trip per operatori e stampa, che verranno programmati nei prossimi mesi.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli