Atmosphere Hotels & Resorts pronto per la ripartenza a luglio

Atmosphere Hotels & Resorts pronto per la ripartenza a luglio
04 Giugno 07:00 2020 Stampa questo articolo

L’intenzione di ripartire a luglio era stata annunciata già nei giorni scorsi nella videoconferenza con la stampa a cura di Stephane Laguette, vice presidente di Atmosphere Hotels & Resorts, e Silvia Collepardi, regional director of sales Europe. Adesso è arrivato anche l’annuncio del governo.

E in realtà la catena alle Maldive non aveva mai chiuso, pur senza ospiti: le strutture Oblu Helengeli, Oblu Sangeli, Atmosphere Kanifushi e Ozen erano rimaste aperte, gestite con un numero contenuto di personale – non più di 50 persone per resort – che si è occupato in questi mesi di lockdown della manutenzione e del giardinaggio. Il resort Varu è rimasto invece a disposizione del governo maldiviano affinché potesse ospitare il proprio personale e il personale medico coinvolto nella lotta contro il Covid.

Ma adesso potranno riavviare l’attività turistica. «Quattro resort hanno tenuto il personale operativo al minimo per le procedure di santificazione – ha spiegato Laguette – Servono due-tre settimane per riportare i resort alla normalità. Stiamo finalizzando le nuove linee guida relative alle procedure di salute, sicurezza e sanizzazione dei resort che saranno condivise con i business partner entro la fine di giugno».

Da Atmosphere fanno sapere che non sarà obbligatorio l’uso delle mascherine, trattandosi di resort all’aria aperta, e che le richieste dall’Europa sono ripartite, tra nuove prenotazioni e reebooking, ma che ovviamente tutto dipenderà anche dalle decisioni che intanto saranno prese dai governi europei.

Dai mercati europei e Uk, che rappresentano il 65% del business per il gruppo, la ripresa di immagina lenta. Infatti le richieste sono soprattutto per il quarto trimestre 2020 e per il 2021, mentre il gruppo ora confida nei mercati asiatici quali Giappone, Korea, Taiwan. Hong Kong e India per l’estate.

L’altra incognita riguarda i voli. «Qatar Airways è pronta a riprendere a volare alle Maldive già da fine giugno, mentre Emirates da luglio – ha aggiunto Collepardi – Oggi il problema sono anche le interconnessioni e le restrizioni di alcuni Paesi, che non permettono ancora di raggiungere l’arcipelago».

Intanto il team commerciale in questi mesi ha continuato a mantenere i contatti con i business partner e a supportarli con politiche di cancellazioni e riprotezioni molto flessibili e aggiornamenti regolari sulla destinazione e sulle politiche di prezzo. Per quanto riguarda la strategia di vendita, tariffe speciali verranno a breve condivise.

Il team Atmosphere e le due general manager Luisa Lalli (a Ozen) e Lisa Gerosa (a Oblu Helengeli) sono pronte ad accogliere i clienti italiani che arriveranno.

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli