Assicurazioni, arriva il regolamento:
Ivass apre il dialogo con le agenzie

Assicurazioni, arriva il regolamento: <br>Ivass apre il dialogo con le agenzie
27 giugno 11:28 2018 Stampa questo articolo

Massima disponibilità di Ivass, l’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni, a raccogliere tutte le osservazioni delle associazioni di categoria del turismo organizzato nella fase di consultazione pubblica che scade il 9 luglio riguardo al regolamento sulla Idd – Insurance Distribution Directive. La conferma arriva dal presidente Salvatore Rossi, a margine dell’assemblea annuale dell’istituto. «Non abbiamo alcuna preclusione – ha dichiarato – Al contrario, vogliamo che ci sia un confronto con le categorie interessate, perché questa autentica rivoluzione culturale nelle assicurazioni, rappresentata appunto dalla Idd, aumenta il panorama di soggetti abilitati alla vendita di servizi e prodotti assicurativi e di fatto complica il lavoro dell’Ivass. Proprio la particolarità delle polizze viaggio ci impone di ascoltare gli operatori turistici».

Terminata la consultazione pubblica, ha aggiunto Stefano De Polis, segretario generale dell’Ivass, «raccoglieremo e valuteremo tutte le osservazioni, i suggerimenti delle categorie ed entro fine luglio stileremo la bozza di regolamento, il cui testo finale arriverà entro metà settembre. Nelle ultime due settimane di luglio sarà anche possibile rivedersi con alcune categorie che ne faranno richiesta. Valuteremo quindi molto attentamente tutti i rilievi, proprio perché la nostra vigilanza – una volta introdotta la Idd – sia in linea con il regolamento redatto». Da qui un’attenta analisi relativa anche agli oneri per l’iscrizione all’apposito Registro e per i corsi di formazione che terranno conto delle delimitazioni operative delle agenzie di viaggi in materia assicurativa.

E sull’aumento dei soggetti abilitati alla vendita di prodotti assicurativi è emblematico il dato fornito da Ivass riguardo alla prima rivoluzione assicurativa del 2006, che allargò il panorama di venditori da 40mila a 220mila soggetti. Con l’Idd questo numero è destinato a lievitare ulteriormente, ma non si conosce ancora l’entità.

In merito, poi, al numero di polizze e al volume di premi raggiunto dal segmento viaggi, secondo Ivass la cifra è superiore a 1 miliardo di euro. Un tesoretto di tutto rispetto che merita un’attenta valutazione nella stesura del regolamento.

Alle associazioni di categoria il compito di stilare, entro i prossimi dieci giorni, un’adeguata memoria. Un atto dovuto e richiesto da Ivass, tenuto conto del valore economico del comparto che nel 2017 ha raccolto premi per 132 miliardi di euro e che ora si appresta ad affrontare anche la sfida del cyber risk, degli attacchi informatici e delle truffe delle polizze online.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli