Arkus verso 100 milioni di fatturato:
«Altre due acquisizioni in vista»

by Roberta Rianna | 25 marzo 2019 10:42

L’ultima notizia, giunta a ridosso dell’apertura della Bmt di Napoli, è stata l’acquisizione de I Viaggi di Atlantide. Un’operazione orchestrata per tempo se si considera che, nello stand Arkus Network, il logo del t.o. di Pierre Radici era ben in vista accanto a quelli Best Tours, Metamondo, Travel Partners, Amandatour e Amanda Eventz.

«C’è ancora spazio per altri brand», afferma Federico Lombardi, responsabile turismo del Gruppo, indicando il cartellone con impressi i marchi. È lui ad anticipare le prossime mosse della società: «Abbiamo in pancia l’acquisizione di altri due tour operator outgoing di nicchia».

L’obiettivo potrebbe essere quello di raggiungere quota 100 milioni di fatturato e poi, chissà, quotarsi in Borsa.

Per ora il polo Arkus si configura come un melting pot di operatori, tra loro complementari, come spiega il neo direttore commerciale outgoing Claudio Asborno.

Molti t.o. versano in difficoltà. Non le sembra un azzardo investire in maniera così spinta nell’outgoing?
«No. I maxi Gruppi spaventano il mercato. Ma aggregazioni come le nostre sono un’opportunità di sviluppo per le aziende: compriamo operatori specializzati e tutti ancorati al B2B. Nessuno di questi t.o. vende direttamente al consumer e non abbiamo intenzione di farlo in futuro. Nella sua crescita per acquisizioni, Arkus ha una filosofia ben chiara».

I maxi Gruppi spaventano. Voi non lo siete?
«Direi che siamo un piccolo polo con un fatturato interessante».

A quanto ammonta?
«Al momento esprimiamo circa 80 milioni di euro di fatturato, se si considera che solo Amandatour lo scorso anno ne ha totalizzati 44 milioni».

Da tempo non si vede il marchio Partours. Che fine ha fatto?
«La nostra Partours – Partecipazioni per il Turismo Spa, con sede a Verona, ha affittato il ramo di azienda relativo alle attività di tour operating di Best Tours Italia. Non è escluso che in futuro finiscano sotto il suo cappello gli altri t.o.».

Qual è la strategia commerciale per questo potpourri di marchi? Avete intenzione di unificare la forza vendita del t.o.?
«Stiamo lavorando sulla costruzione di una forza vendite unica. Nuovi colleghi saranno presto in campo su tutti i marchi».

Ne approfittiamo per chiederle di fare un po’ di chiarezza su ruoli e organigramma Arkus.
«Il responsabile del settore turismo è Federico Lombardi. Ci sono, poi, quattro brand manager che in alcuni casi hanno anche un altro ruolo nel Gruppo: ad esempio, io sono il responsabile di Travel Partners World, ma rivesto anche la carica di direttore commerciale outgoing. Il mio alter ego per l’incoming è Sandro Saccoccio, che è anche brand manager Amandatour. Poi c’è Mara Bardellini, responsabile Best Tours e direttore vendite dell’intera costellazione outgoing. E Luisa Casarin alla guida di Metamondo».

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/arkus-verso-100-milioni-di-fatturato-altre-due-acquisizioni-in-vista/