App e social: la priorità di vettori e aeroporti per passeggeri “smart”

App e social: la priorità di vettori e aeroporti per passeggeri “smart”
30 Marzo 11:49 2018 Stampa questo articolo

È senza dubbio lo smartphone l’irrinunciabile compagno di viaggio per i passeggeri di tutto il mondo. Secondo una ricerca di Sita, player nell’It del trasporto aereo, il 98% dei passeggeri porta con sé in volo un dispositivo mobile e il 70% ne ha almeno due. E così che compagnie aeree e aeroporti invogliano sempre più i viaggiatori a utilizzarli in tutte le fasi del viaggio, dal check-in al transito in aeroporto, passando per il volo e fino all’arrivo a destinazione.

Stando sempre a questa indagine, il 94% dei vettori e l’82% degli scali stanno destinando ingenti risorse economiche allo sviluppo di app per i viaggiatori. Ciò che è mobile spesso è anche social, tant’è che il 92% delle compagnie e il 74% degli aeroporti ha programmato investimenti per lo sviluppo di servizi sui social media per i passeggeri, orientati soprattutto a inviare notifiche in tempo reale sui voli e a segnalare irregolarità e disservizi.

PRIMA DEL VOLO. Se il check-in e la carta d’imbarco su smartphone sono ormai la normalità, con la quasi totalità delle compagnie che ha implementato funzioni dedicate, oggi gli operatori del trasporto aereo guardano con forte attenzione all’Internet delle Cose (Iot, Internet of Things). Grazie a tecnologie location-based come i beacon negli scali, con i propri dispositivi i passeggeri diventano nodi di una rete che li connette a un numero sempre maggiore di informazioni. Notifiche sul volo (84%) e mappe interattive (85%), ma anche offerte per lo shopping in ristoranti e bar (73%) o al duty free (66%), concierge virtuali (56%), noleggio auto (50%): gli scali si stanno attrezzando per consentire ai passeggeri di costruirsi un viaggio sempre più “su misura”, direttamente da mobile.

A BORDO. Sempre secondo la ricerca Sita, il 91% delle compagnie entro il 2020 fornirà servizi wireless per i passeggeri a bordo. E il 10% degli aeroporti predisporrà chioschi e hot spot per permettere ai viaggiatori di scaricare sui propri dispositivi contenuti per l’intrattenimento a bordo, per una fruizione anche offline.

DOPO L’ATTERRAGGIO. Inviare sui dispositivi mobile informazioni sulla posizione del nastro per il ritiro del bagaglio e i relativi tempi di attesa: è l’obiettivo del 77% delle compagnie aeree, che mirano a ridurre il timore – ancora diffuso tra i passeggeri – di non trovare le proprie valigie a destinazione. Nel caso in cui non sia stato possibile evitare irregolarità, otto vettori su 10 stanno lavorando perché i viaggiatori possano inoltrare segnalazioni dal proprio smartphone.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore