Se easyJet rallenta: più passeggeri ma profitti in calo

Se easyJet rallenta: più passeggeri ma profitti in calo
09 ottobre 07:00 2019 Stampa questo articolo

Manca poco più di un mese (il prossimo 19 novembre) alla comunicazione del bilancio per l’anno finanziario 2019 di easyJet, ma il vettore ha già stimato i principali dati. I profitti pre-imposte saranno compresi tra 420 e 430 milioni di sterline, in linea quindi con le stime precedenti, ma in calo rispetto allo scorso  anno (466 milioni nel 2018).

Aumentano inoltre i costi e calano i ricavi totali della compagnia inglese che ha quasi raggiunto i 100 milioni di passeggeri.  Il numero dei passeggeri per l’intero anno finanziario, infatti, è cresciuto dell’8,6% a 96 milioni, guidato dal previsto aumento di capacità del 10,3% a 105 milioni di posti. Il load factor degli aeromobili per l’intero anno, infine, diminuirà dell’1,4%, pari cioè al 91,5%.

“I ricavi totali per posto, a valuta costante, diminuiranno di circa 2,7% per l’intero anno, mentre diminuiranno di circa 0,8% per il secondo semestre, meglio delle aspettative. A guidare questo risultato sono state le iniziative di ottimizzazione che la compagnia ha realizzato nel quarto trimestre”, riporta la nota.
Secondo le analisi del vettore inglese, inoltre, i costi totali per l’intero anno finanziario aumenteranno di circa il 12% a causa dell’aumento di capacità, “dell’aumento delle singole voci di costo e di un cambio valutario sfavorevole”.  Le prenotazioni per il primo trimestre dell’anno finanziario 2020 sono al momento in linea con lo stesso periodo dello scorso anno e l’aumento di capacità per l’intero anno finanziario 2020 è previsto al suo minimo storico. La crescita della capacità per il primo trimestre è al momento prevista al 2%.

«Abbiamo continuato a registrare una performance in linea con le aspettative, nonostante delle condizioni di mercato particolarmente difficili – sottolinea il ceo di easyJet, Johan Lundgren, – Grazie a una serie di iniziative e all’aumento di domanda dovuto alle disruption che hanno colpito British Airways e Ryanair, per l’intero anno finanziario 2019 contiamo di registrare profitti compresi tra i 420 e i 430 milioni di sterline, confermando la parte più alta delle linee guida annunciate in precedenza. Per l’intero anno ci aspettiamo di registrare una diminuzione dei costi per posto offerto, escluso il carburante e a valuta costante».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore