Amazon rilancia Prime Air con 100 aerei e un hub

Amazon rilancia Prime Air con 100 aerei e un hub
17 maggio 06:00 2019 Stampa questo articolo

Un passo alla volta Amazon prova a entrare nel travel, questa volta con la sua compagnia aerea, Prime Air. Il ceo del Gruppo, Jeff Bezos, ha infatti annunciato un investimento pari a 1,5 miliardi di dollari per un Air Hub – un vero e proprio aeroporto che nascerà a Cincinnati (Ohio, Usa) interamente dedicato alle operazioni di logistica e spedizione di Amazon – e un ordine complessivo di circa 50 aerei  Boeing 767-300.

Il progetto del colosso di Seattle per il momento è dedicato solo alla logistica e alla consegna dei pacchi acquistati online, ma più di qualche analista prevede che il passaggio al trasporto passeggeri, d’ora in poi, sarà poco più di una formalità.

L’aeroporto sarta pronto per il 2021 e potrà gestire le operazioni di vira 200 voli giornalieri. «Il nostro proprio aeroporto ci consentirà di gestire in maniera totalmente autonoma le spedizioni e di consegnare la merce in maniera sempre più rapida – ha detto Bezos durante la presentazione – Il nostro Air Hub occuperà quasi 280mila metri quadrati. Al momento disponiamo di 50 aerei ma contiamo di raddoppiare in breve il nostro parco macchine. Questa nuova infrastruttura permetterà di creare 2.000 nuovi posti di lavoro».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore