Amadeus vira sul futuro con Google Cloud

Amadeus vira sul futuro con Google Cloud
28 marzo 15:28 2019 Stampa questo articolo

Nel mondo digitale di oggi, offrire un’esperienza d’acquisto veloce, flessibile ed efficiente è diventato fondamentale. E per affrontare questa sfida occorre un nuovo paradigma nei sistemi che fanno funzionare il settore. In questa prospettiva, Amadeus ha iniziato a trasferire le sue applicazioni sui server di Google Cloud in seguito alla dismissione dei suoi mainframe.

Questo passo fa di Amadeus il primo fornitore di tecnologia di viaggio a utilizzare su cloud pubblico un’applicazione del settore dei viaggi, Master Pricer. «Nella nostra industry fortemente competitiva, i tempi di risposta inferiori al secondo e la flessibilità di deployment sono diventati essenziali per mantenere le aspettative dei viaggiatori. Entriamo in una nuova era dell’innovazione di viaggio grazie a sistemi aperti su cloud, che si adattano a necessità dei viaggiatori diventate inevitabilmente anche esigenze delle agenzie di viaggi», commenta Gabriele Rispoli, direttore commerciale Amadeus Italia.

«Questa evoluzione è il frutto dell’instancabile impegno di Amadeus nell’investire in tecnologie – prosegue Rispoli – Il nostro lavoro infatti è rivolto a innovare più rapidamente e a fondo ambiti come l’intelligenza artificiale, l’Internet delle cose e il machine learning, che offriranno al viaggiatore e alle adv nuove opportunità. Il futuro dei viaggi è necessariamente nel cloud».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore